Una ragazza di 18 anni ha denunciato uno stupro a Napoli. E’ stata aperta un’indagine per accertare meglio quanto successo.

ROMA – Una ragazza di 18 anni ha denunciato uno stupro a Napoli. Secondo la versione della giovane riportata da TgCom24, un 24enne l’ha prima adescata sui social e poi incontrata di persona. Qui l’avrebbe condotta in un parcheggio dove sarebbe avvenuto l’abuso.

La vittima il giorno successivo ha raccontato tutto alla polizia che sta effettuando tutti gli approfondimenti del caso. Essendo una vicenda molto delicata si preferisce effettuare tutti gli approfondimenti del caso e nelle prossime settimane ci potrebbero essere importanti novità.

Il sindaco di Torre del Greco: “Vicinanza alla vittima”

L’episodio è stato commentato anche dal sindaco di Torre del Greco, città dove sarebbe avvenuto l’abuso: “Un episodio dalla violenza inaudita perpetrato ai danni di una giovanissima donna della nostra città, alla quale rivolgo la piena solidarietà e la mia personale vicinanza“.

Si tratta – ha aggiunto – una storia di violenza insolita al nostro territorio, che tuttavia, deve far riflettere tutti, soprattutto, quanti hanno responsabilità pubbliche. Sono ancora più determinato e convinto che alcune aree debbano essere monitorate, regolamentate e sorvegliate“.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Polizia
Polizia

Anziana picchiata e sequestrata a Torino, tre arresti

Si sono concluse, invece, le indagini per il sequestro di una donna di 74 anni. Secondo quanto ricostruito dall’Adnkronos, lo scorso ottobre l’anziana è stata prima aggredita e poi derubata di orologi di lusso, collane di perle, oro e argento. A dare l’allarme era stata la stessa vittima.

Le indagini sono iniziate subito e dopo diversi mesi si è arrivati alla conclusione con il fermo dei responsabili, accusati di concorso in rapina in abitazione, lesioni personali aggravate e sequestro di persona. Sono in corso tutti gli approfondimenti del caso anche per capire se in passato i fermati sono stati responsabili di altri episodi simili.


Vaccini, Figliuolo: “A luglio ci sarà un calo di consegne molto ridotto”

Preoccupa la diffusione della variante Delta, a fine estate sarà predominante