Ragazza uccisa negli Stati Uniti, fermati tre minorenni. La morte della giovane studentessa ha scosso l’intera New York e non solo.

NEW YORK (STATI UNITI) – Una ragazza di 18 anni è stata uccisa in pieno centro a New York, negli Stati Uniti, per una rapina finita male. E’ questa la ricostruzione degli inquirenti che per questo omicidio, avvenuto a Central Park, hanno fermato tre minorenni. Una baby-gang che voleva effettuare una semplice rapina ma alla reazione della studentessa uno di loro estrae un coltello e la colpisce con più fendenti.

Una morte che ha scosso l’intera comunità di New York e non solo. Un omicidio inspiegabile con gli inquirenti che sono chiamati a ricostruire meglio quanto successo e dare alla giustizia gli assassini di Tessa.

Ragazza uccisa negli Stati Uniti, la ricostruzione

La baby-gang si era data appuntamento a Central Park per derubare uno dei passanti. Il primo obiettivo sembrava essere un uomo ma poi per motivi non conosciuti hanno deciso di rinunciare e mettere nel proprio mirino la studentessa 18enne. La circondano, la bloccano, iniziano a frugare nelle tasche ma lei cerca di reagire.

Così, uno della baby-gang estrae un coltello e la colpisce con diversi fendenti prima di darsi alla fuga. Per la giovane non c’è stato niente da fare mentre i tre assassini sono in carcere.

Polizia
Polizia

Le accuse

Le accuse sono di rapina, omicidio o concorso in omicidio. Dipende dal ruolo che hanno avuto in questo omicidio. Nelle prossime ore dovrebbero essere emesse le prime condanne anche se le autorità locali vogliono vederci chiaro in questa vicenda.

La baby-gang, infatti, potrebbe essere stata protagonista di altre rapine avvenute sempre in quella zona. Gli approfondimenti saranno effettuati nelle prossime ore. La paura a Central Park è molto alta visto che negli ultimi dodici mesi sono state registrati 20 episodi simili con molti minorenni fermati.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Central Park concorso in omicidio cronaca omicidio Stati Uniti

ultimo aggiornamento: 15-12-2019


Attentato in Congo, 22 persone uccise a colpi di machete

Foggia, ritrovato marsupio con 20 mila euro: restituiti al proprietario