Ragazza violentata a Parma: due arresti

Una ragazza è stata torturata a Parma. La Polizia ha fermato i due aggressori dopo la segnalazione del Pronto Soccorso.

PARMA – Un nuovo caso di violenza sessuale in Italia. La Polizia di Parma ha fermato due ragazzi – uno italiano e uno nigeriano – accusati di avere preso a botte e abusato di una ragazza di 21 anni nei giorni scorsi. Le indagini sono partite dopo la segnalazione da parte del Pronto Soccorso. La giovane si era recata in ospedale dopo le violenze ed è uscita con una prognosi di 45 giorni.

I medici hanno seguito la consueta procedura di questi casi: avvisato la Squadra Mobile di Parma che ha subito iniziato le indagini e identificato i due ragazzi che sono finiti in manette. Secondo gli inquirenti gli aggressori avrebbero torturato la loro vittima per ben cinque ore.

Ragazza torturata a Parma: fermati i due aggressori

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’aggressione sarebbe avvenuta nella notte tra il 18 e il 19 luglio. La ragazza ha accettato la proposta dell’uomo italiano di 46 anni di uscire insieme. Dopo alcune ore trascorse in un locale, i due si sono spostati nell’appartamento di lui.

La situazione proprio nell’abitazione è degenerata: l’aggressore ha chiamato il nigeriano, spacciatore di fiducia, che ha portato la droga. I due hanno assunto lo stupefacente ed hanno avuto il primo rapporto sessuale consensuale. Quando si è inserito anche l’extracomunitario, la ragazza è stata malmenata e stuprata per circa cinque ore. Intorno alle sette del mattino è stata riportata a casa da un taxi, ma i genitori avevano capito che era successo qualcosa.

Portata in ospedale, i medici hanno confermato la violenza chiamando gli agenti della Polizia. Partita immediatamente l’indagine che ha portato all’arresto dei due uomini che sono finiti in carcere.

Di seguito il video con le immagini della Polizia di Stato

fonte foto copertina https://twitter.com/MediasetTgcom24

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 30-08-2018

Francesco Spagnolo

X