Tre persone sono state arrestate in Calabria per aver umiliato un disabile. Nel gruppo anche due minorenni.

CASTROVILLARI (COSENZA) – Tre persone sono state arrestate in Calabria per aver umiliato un disabile. La vicenda, raccontata da La Repubblica, è iniziata diverso tempo fa con la stessa vittima che ha denunciato quanto succedeva ai carabinieri.

Il racconto è partito dopo che la baby-gang ha appiccato il fuoco nel suo appartamento mentre stava dormendo. Gli inquirenti hanno fermato i responsabili di queste aggressioni (tra cui due minorenni) e sono in corso tutti gli accertamenti per cercare di accertare meglio la posizione delle persone coinvolte nella vicenda.

Invalido insultato e umiliato da una baby-gang

Quanto successo a Castrovillari sembra essere molto simile alla vicenda di Manduria. La baby-gang ha messo nel mirino la propria vittima, un uomo invalido civile con importanti problemi di natura psichica.

Insulti, scherzi e gavettoni fino al 2 agosto 2020 quando il gruppo è entrato nell’abitazione della vittima per appiccare un incendio, svegliarlo e lanciargli dell’acqua addosso. Da qui è partita la denuncia da parte dell’uomo con i carabinieri che ha portato al fermo dei responsabili. Nelle prossime ore saranno interrogati per cercare di ricostruire meglio quanto successo negli ultimi mesi.

Carabinieri
Carabinieri

Incubo finito

L’incubo per la persona coinvolta in questa vicenda sembra essere finito. Mesi di insulti e scherzi da parte della baby gang che il 2 agosto 2020 ha superato il limite incendiando l’appartamento della vittima.

I carabinieri hanno fermato le tre persone, tra cui due minorenni, che componevano questo gruppo. Le indagini continueranno nelle prossime settimane per cercare di capire se altri invalidi sono stati presi di mira dagli arrestati. L’incubo per la vittima sembra essere finito anche se non sarà semplice per lui dimenticare quanto successo negli ultimi mesi a Castrovillari, paesino in provincia di Cosenza.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
baby-gang castrovillari cronaca evidenza

ultimo aggiornamento: 11-08-2020


E’ morto Alberto Bauli, aveva 79 anni

Nuotatore disperso nelle acque del lago d’Orta