Tragedia nel Casertano, un 25enne muore fulminato da un lampioncino

Tragedia a Santa Maria Capua Vetere. Un ragazzo di 25 anni ha perso la vita dopo aver toccato i fili elettrici di un lampioncino. Indagano i carabinieri.

SANTA MARIA CAPUA VETERE (CASERTA) – Una tragedia sfortunata ha messo fine alla vita di Giovanni Cepparulo, un ragazzo di 25 anni di Santa Maria Capua Vetere. La vittima è rimasta fulminata dopo aver toccato i fili elettrici di un lampioncino, situato all’interno del giardino della ragazza.

La fidanzata, presente all’incidente, ha immediatamente chiamato i soccorsi ma al loro arrivo per il 25enne non c’era più niente da fare. Il ragazzo lavorava nella rosticceria di famiglia e nel mese di settembre si sarebbe dovuto sposare con la compagna, che in questo momento si trova sotto shock.

Carabinieri NAS
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Tragedia a Santa Maria Capua Vetere, il ragazzo è morto per una sfortunata coincidenza

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, Giovanni Cepparulo ha perso la vita per una sfortunata e drammatica coincidenza. Al termine della serata, il 25enne ha accompagnato la ragazza davanti al cancello di ingresso della sua abitazione.

La sua compagna si era scordata le chiavi. La vittima ha deciso di scavalcare per evitare di svegliare i futuri suoceri ma questa mossa gli è costata la vita. Nel momento in cui stava superando il cancello, ha toccato involontariamente con la mano dei fili elettrici di un lampioncino che erano scoperti. Un attimo, e la scossa elettrica rilasciata è stata fatale per il 25enne che è morto sul corpo. Niente da fare per i soccorritori che al loro arrivo hanno dovuto constatare solo il decesso del ragazzo.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/inambulanza/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 06-08-2018

Francesco Spagnolo

X