Jesolo, ragazzo di 24 anni in coma dopo essere stato colpito da due pugni

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Un altro episodio di violenza in discoteca, questa volta a Jesolo, sul litorale veneziano. Il 24enne Daniele Bariletti è stato colpito nel privé del locale “Vanilla” da uno sconosciuto. Il ragazzo è stato operato d’urgenza.

JESOLO (VE) – “Come a Lloret de mar“, con queste poche parole i genitori di Daniele Bariletti hanno commentato tramite le colonne del Corriere Veneto quanto successo al figlio nella notte tra il 14 e 15 agosto, stigmatizzando il fatto che spesso tali situazioni sfuggano di mano al personale alla sicurezza dei locali. Daniele, 24enne residente tra le province di Venezia e Padova, si trovava a Jesolo, presso la discoteca “Vanilla”, assieme alla fidanzata e a una coppia di amici nel privé del locale. A un certo punto, stando a quanto riferito dai testimoni, uno sconosciuto ha avvicinato i ragazzi, gettando addosso al Bariletti una bevanda. Il 24enne ha reagito alla provocazione ma è stato colpito da due violenti pugni. L’aggressore, un giovane biondo, occhi azzurri, alto 1 metro e 90, si è subito dileguato, facendo perdere le proprie tracce.

La corsa in ospedale

La situazione è apparsa subito molto seria. Gli amici del giovane lo hanno immediatamente trasportato all’ospedale di Mestre dove i medici hanno proceduto con un intervento chirurgico d’urgenza. Il 24enne è adesso in coma farmacologico.

L’appello di un amico

Su facebook è comparso il seguente post redatto da un amico di Daniele: “Scrivo questo post nella speranza di identificare una persona che ha ridotto in fin di vita un mio carissimo amico… l’episodio è successo alla discoteca Vanilla di Jesolo la notte tra il 14 e il 15 alle ore 3.30, giro la lettera mista a disperazione rabbia e tanta speranza dei genitori di Daniele Bariletti. Grazie, aiutatemi e condividete il più possibile! Inutile dire che se questa persona si riconoscesse in quello che ha fatto la invito ad andare alla prima caserma dei carabinieri e identificarsi“.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 17-08-2017

Fabio Acri

Per favore attiva Java Script[ ? ]