Raggi: ” Noi dobbiamo lavorare per Roma, Muraro resta e non ci fermeranno”

“Sappiamo di dare fastidio ma ho le spalle larghe, dobbiamo lavorare per Roma”

“Sono qui oggi per fare chiarezza su quello che è stato definito il caso Muraro. Voglio raccontarvi con semplicità cosa è accaduto o, meglio, cosa sta accadendo. Sappiamo che in procura c’è un fascicolo che riguarda l’assessore all’Ambiente Paola Muraro. Noi ad oggi però non abbiamo avuto modo di leggere le carte. Non sappiamo nulla. Lo ripeto: vogliamo leggere le carte. Ci auguriamo e chiediamo che arrivino quanto prima. Se dovessero emergere delle responsabilità, lo diciamo chiaramente: non faremo sconti a nessuno. Tuttavia, lo dico chiaro, saranno i pm a decidere se vi è o meno un’ipotesi di reato. Non saranno certo i partiti, nè tanto meno i giornali. Nel frattempo, l’assessore Muraro continuerà a lavorare per pulire questa città. E si metta fine alle polemiche”. Lo afferma il sindaco di Roma, Virginia Raggi, in un video pubblicato sul blog di Beppe Grillo per fare chiarezza sulla vicenda Muraro.

“Non è passato giorno senza che ci sia un attacco, un’accusa. Io ho le spalle larghe – ha aggiunto la Raggi – non è un problema. Noi dobbiamo lavorare per Roma. Voglio migliorare Roma ed è quello che faremo. Siamo cittadini e ci siamo assunti l’onore di ripulire Roma dal marcio e dal malgoverno che da 30 anni affliggono questa città. Sappiamo bene che questo nostro modo di lavorare può dare fastidio a qualcuno o può far paura. Ma non ci fermeranno, noi dobbiamo fare l’interesse dei romani. È quello che siamo stati chiamati a fare ed è quello che faremo”, ha concluso la prima cittadina.

Fonte: askanews