Rapporto Cgia sull'evasione fiscale: ecco tutti i numeri

Il nuovo allarme della Cgia: “L’evasione fiscale delle grandi aziende è 16 volte maggiore di quella delle piccole”

Rapporto Cgia sull’evasione fiscale. Le tasse non pagate dalle grandi aziende sono 16 volte superiori a quelle delle piccole.

ROMA – Il rapporto della Cgia sull’evasione fiscale. Il Centro Studi ha evidenziato una differenza tra grande aziende e piccole sulle tasse non pagate. I tentativi di evadere dai propri obblighi delle grandi aziende sono stati 16 volte superiori a quelle delle piccole. Ad accertare questi numeri è stata l’Agenzia delle Entrate che ha specificato come per ogni singola grande azienda la maggiore imposta media accertata è di poco più di 1 milioni, per la media di 365.111 euro mentre per la piccola 63.606 euro.

Il rapporto della Cgia sull’evasione fiscale

Il rapporto è stato commentato anche da Paolo Zabeo, il coordinatore dell’Ufficio studi: “Questi dati – ha precisato – ci dicono che la potenziale dimensione dell’infedeltà fiscale delle grandi aziende è enormemente superiore a quella delle piccole. Ovviamente nessuno di noi auspica che il Paese si trasformi in uno Stato di polizia tributaria. Sarebbe auspicabile, però, una maggiore attenzione verso questi soggetti visto che le modalità di evasione delle holding non è ascrivibile alla mancata emissione di scontrini o ricevute, bensì al ricorso alle frodi doganali, alle frodi carosello, alle operazioni estero su estero e alle compensazioni indebite. Reati, quest’ultimi, che non verranno nemmeno sfiorate dalle misure di contrasto all’utilizzo del contante che il Governo metterà a punto nelle prossime settimane“.

Soldi
fonte foto https://pixabay.com/photos/euro-money-bank-note-checkout-1306189/

Evasione fiscale, Mason: “Le imprese vanno perseguite”

Sulla vicenda è intervenuto anche il segretario della Cgia, Renato Mason: “Gli evasori vanno perseguiti, ovunque si nascondono. Tuttavia se il fisco fosse meno esigente, lo sforzo richiesto sarebbe più contenuto. Ricordo che la nostra giustizia civile è lentissima, la burocrazia ha raggiunto livelli ormai insopportabili e la Pubblica Amministrazione rimane la peggiore pagatrice in Europa“.

Ma nonostante questo le richieste fiscali si collocano su livelli elevatissimi e per tali ragioni sembrano ingiustificati“.

fonte foto copertina https://pixabay.com/photos/euro-money-bank-note-checkout-1306189/

ultimo aggiornamento: 06-10-2019

X