Confesercenti, ecco quanto costerebbe l’aumento dell’Iva agli italiani

L’aumento dell’Iva agli italiani costerà almeno 8 miliardi di euro. La stima è stata fatta da Confesercenti nel suo ultimo rapporto.

ROMA – 8 miliardi di euro. E’ questo il costo previsto dal rapporto di Confesercenti previsto per i consumatori in caso di aumento dell’IVA. Dal 2011 a oggi le famiglie hanno tagliato di oltre 2.500 euro le proprie spese e il rischio di un nuovo crollo di queste stime è molto elevato se ci dovrebbe essere un aumento dell’imposta.

L’analisi – riportata dal sito di La Repubblica – fa notare come nel 2018 la spesa media annuale in termini reali è stata di 28.251 euro, circa 2.530 euro in meno rispetto al 2011 (-8,2%) e circa 60 miliardi di minore spesa. Gli italiani risparmiano su tutto tranne che su istruzione e sanità. Le spese per la casa sono calate di oltre 1000 euro mentre di 280 quelle per l’abbigliamento, 182 per ricreazione e spettacoli e 164 per le comunicazione.

Soldi
fonte foto https://pixabay.com/photos/euro-money-bank-note-checkout-1306189/

Confesercenti avvisa il Governo: “Il recupero previsto per la spesa delle famiglie potrebbe essere annullato dall’aumento dell’Iva”

Il possibile aumento dell’Iva, fa sapere Confesercenti, potrebbe bloccare il lieve recupero previsto per la spesa delle famiglie tra il 2019 e il 2020. L’incremento potrebbe portare ad una riduzione di 8,1 miliardi di euro della spesa con 9mila negozi che rischierebbero di scomparire.

Abbiamo perso 60 miliardi di consumi e 32mila imprese del commercio dal 2011 – precisa il presidente di Confesercenti – dietro questi numeri ci sono delle persone. Non possiamo continuare ad arretrare. Abbiamo bisogno di regole chiare e di più coraggio per ridurre il costo del lavoro e far partire le retribuzioni“. Un chiaro messaggio da parte dell’associazione di categoria che chiede al Governo una maggiore attenzione verso gli italiani e soprattutto gli imprenditori che con l’aumento dell’Iva rischiano di dover chiudere le proprie attività. Si attende una riposta da parte della maggioranza che potrebbe arrivare già nelle prossime settimane.

fonte foto copertina https://pixabay.com/photos/euro-money-bank-note-checkout-1306189/

ultimo aggiornamento: 27-05-2019

X