Rasi, la pillola di Pfizer contro il Covid sarà probabilmente disponibile da inizio gennaio.

La pillola di Pfizer contro il Covid potrebbe arrivare in Italia già a gennaio. Lo ha dichiarato Guidi Rasi, consulente del commissario straordinario Figliulo.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Rasi, da gennaio il via libera alla pillola di Pfizer contro il Covid

L’Ema ha dato il via libera, il farmaco della Pfizer sembra molto utile rispetto al molnupiravir. Arriverà a giorni il via libera e la disponibilità ai primi di gennaio, probabilmente“, ha dichiarato Guido Rasi.

Coronavirus Covid
Coronavirus

Il via libera da parte dell’Ema. A chi può essere somministrata la pillola e come

Le dichiarazioni di Rasi seguono il via libera dell’Ema alla somministrazione della pillola di Pfizer contro il Covid in situazioni di emergenza. Questo significa che la pillola può essere somministrata a persone che non necessitano del supporto di ossigeno ma che sono soggetti a rischio di contrarre una forma grave di malattia. La somministrazione della pillola deve iniziare il prima possibile, entro cinque giorni la manifestazione dei sintomi e ovviamente in seguito alla diagnosi che attesti la positività al nuovo virus.

L’analisi di Rasi sulla diffusione della variante Omicron del Covid

Rasi ha parlato anche della diffusione della variante Omicron evidenziando come al momento ci siano tante voci e pochi su cui riflettere. Il consulente del Commissario all’emergenza ha specificato che, oltre alla velocità di trasmissione, è importanti avere dati chiari, precisi e attendibili sull’efficacia dei vaccini. Inoltre bisogna fare il punto della situazione anche sulla capacità della nuova forma del virus di tradursi in una forma grave di malattia.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 17-12-2021


Più di 20 finaliste positive al Covid, rinviata la finale di Miss Mondo

17enne ucciso a Noto, fermato un uomo