Rassegna stampa di domenica 10 giugno: le prime pagine di oggi

Rassegna stampa di domenica 10 giugno – Le prime pagine dei principali quotidiani italiani. Riflettori puntati sul G7, Conte tra USA e Ue.

Rassegna stampa di domenica 10 giugno – Prime pagine dei quotidiani dedicate quasi interamente al G7, analizzato da diversi punti di vista per provare a fare luce sul contrasto USA-Ue e sul ruolo dell’Italia, al momento in balia dei fatti.

la Repubblica

Apertura di pagina dedicata al G7 e alle trattative tra l’Italia e l’Europa, prima sfida concreta del premier Conte: La Ue a Conte: flessibilità in cambio di riforme.

Spazio anche all’emergenza migranti  e al rischio concreto di una svolta a destra di un paese che si avvicina pericolosamente alle soglie della xenofobia: Svegliamoci e salviamo il paese dai razzismi.

Il Fatto Quotidiano

Apertura critica de Il Fatto Quotidiano che punta il dito contro gli umori eccessivi (in positivo e in negativo) che circondano il governo di Conte: Partita l’Olimpiade di salto sul carro di Conte-M5S-Lega.

Immancabile un punto sul G7, con lo scontro Usa-Ue per quanto riguarda la Russia e per quanto riguarda i dazi di Donald Trump: Al G7 prove di tregua Usa-Ue sul commercio.

Interessante anche l’approfondimento sulla fine dell’anno scolastico, un anno nero per l’Italia alla luce dei tanti casi di bullismo ai danni dei professori: L’anno scolastico più nero, tutte le aggressioni ai prof.

Matteo Salvini e Giuseppe Conte
Matteo Salvini con il premier Conte (fonte foto https://www.facebook.com/salviniofficial/)

il Giornale

Apertura dedicata alla riforma delle pensioni e ai tagli previsti dalla legge Fornero per il 2019: Pensioni, scattano i tagli. Ultimo regalo della Fornero, dal 2019 gli assegni saranno ancora più bassi: fino a 300 euro in meno ogni mese.

Sempre per quanto riguarda la politica interna, il Giornale dedica uno spazio anche agli ultimi sbarchi dei migrantiInvasione, altri 800 sbarchi. Ecco come fermare Malta.

Libero

Prima pagina di Libero dedicata alla politica interna con particolare attenzione all’emergenza migranti e alle polemiche scoppiate intorno al nome di Matteo Salvini: Ritornano gli sbarchi e incolpano Salvini che è lì da sette giorni. Chi ha creato l’emergenza immigrazione oggi attacca il ministro. Ma in questo modo confonde il male con la cura.

Polemica anche contro il neo ministro alle Infrastrutture Toninelli: Toninelli alle Infrastrutture è peggio di Dracula all’Avis. Il ministro M5S vuole paralizzare l’Italia.

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 10-06-2018

Nicolò Olia

X