Ravvedimento operoso sull’IMU: in cosa consiste e come agisce

Tasso di interesse 2017

Dal 1° gennaio 2017 il tasso di interesse applicato in tema di ravvedimento operoso sia per imu sia per altri tributi è quello dello 0,1% annuo.
Il Decreto a cui il tasso fa riferimento è quello del Ministero dell’Economia e delle Finanze datato 7 Dicembre 2016, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 291 del 14 dicembre 2016.
Sulla base del tasso di interesse si possono calcolare le somme stesse del ravvedimento operoso per imu, TASI e altri tributi.

Il ravvedimento operoso agevolato

Se un contribuente esegue il versamento entro 90 giorni dalla scadenza del ravvedimento, troverà delle agevolazioni.
Un esempio di questo assunto.
Il soggetto debitore che per qualsivoglia ragione non ha pagato la tassa imu entro termini di scadenza, impiegherà il ravvedimento operoso per saldare la quota che deve dare all’Ente emittente della tassa in oggetto.
Se utilizzerà tale ravvedimento entro un mese pagherà di interessi una cifra, se invece non riuscirà entro tre mesi a pagare la tassa pagherà una cifra assai più alta. La sanzione sarà comunque più bassa se il soggetto debitore usufruirà del ravvedimento operoso rispetto alla sanzione che verrebbe applicata senza questo strumento.
Il ravvedimento operoso è disciplinato dall’Articolo 13 del decreto legislativo 472/97.
Se vi è stata contestazione sulla violazione il ravvedimento operoso non può essere esercitato, anche questo andava chiarito.
Ravvedimento operoso imu

Per calcolare l’ammontare del ravvedimento operoso esiste un tool online molto valido che calcola sia il saldo sia l’acconto se il contribuente decide di non pagare in unica soluzione.
Sul modello f24 che il contribuente può richiedere in ogni ufficio postale, deve essere barrata la casella: Ravv. Che sta appunto per ravvedimento.
I pagamenti con ravvedimento hanno delle sanzioni ridotte sulla base dei giorni nei quali si effettua il pagamento:

  • dal primo al 14° giorno la sanzione è dello 0,1%
  • dal 15° al 30° giorno la sanzione è del 1,5%
  • dal 30° al 90° giorno la sanzione è del 1,67%

A seguire vengono applicate percentuali ancor più alte.

certificato_unicasim


Come si effettua il ravvedimento operoso: come viene agito questo strumento

Blocco del Conto Corrente bancario o postale: chi può bloccare il conto corrente