Rc auto familiare: come funziona, quando entra in vigore e chi ne ha diritto

Arriva la nuova Rc auto familiare. Ma come funziona davvero?

Rc auto familiare: come funziona, quando entra in vigore, chi ne ha diritto e chi no. Tutte le informazioni utili sulla piccola grande rivoluzione.

Il 16 febbraio entra in vigore la nuova Rc auto familiare. Tutti ne parlano da tempo ma in pochi sanno effettivamente come funziona e cosa effettivamente sia. Proviamo a mettere ordine e a fare chiarezza sulla questione, analizzando il bonus e specificando le differenze sostanziali con la legge Bersani. Scopriamo inoltre quali sono i requisiti per poter accedere alla nuova norma.

Rc auto familiare: cos’è e come funziona

La nuova Rc auto è un bonus per il quale sarà possibile applicare la classe di merito più conveniente tra quelle applicate dei veicoli di proprietà dello stesso nucleo familiare.

Già la legge Bersani consentiva di utilizzare la classe di merito più favorevole maturata su un’auto per assicurarne un’altra, ma la condizione necessaria era che venisse acquistato un mezzo che non fosse già di proprietà. Con la nuova Rc questo vincolo viene meno e il bonus sarà applicabile anche per veicoli che appartengono già ai membri del nucleo familiare.

Esenzione Bollo
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/parcheggio-autos-veicoli-traffico-825371/

Le limitazioni: chi non ha diritto

Non hanno diritto al bonus gli assicurati che sono già in prima classe di merito, le famiglie che possiedono un solo veicolo e tutti coloro che hanno causato un sinistro con colpa nei cinque anni precedenti alla richiesta

Quando entra in vigore

Il provvedimento entra effettivamente in vigore il 16 febbraio 2020. Non è stato accompagnato da particolari proclami dal mondo della politica ma rappresenta una moderata rivoluzione per un buon numero di automobilisti.

ultimo aggiornamento: 15-02-2020

X