Il rischio di perdere involontariamente i dati dal proprio pc non risparmia chi usa il nuovo Windows 11: ecco come correre ai ripari usando un software ad hoc.

Lo scorso 5 ottobre Microsoft ha finalmente lanciato il nuovo sistema operativo Windows 11, attualmente disponibile come aggiornamento gratuito per tutti i pc compatibili e preinstallato nei computer nuovi di numerosi brand.

Un nuovo menu start, widget ridisegnati, collegamenti veloci e altri strumenti pensati per potenziare la produttività del pc caratterizzano la nuova versione del sistema operativo Microsoft, in grado anche di riprodurre le applicazioni Android. Come i suoi predecessori, tuttavia, anche Windows 11 non è esente dai rischi relativi alla perdita dei dati, un inconveniente spesso involontario che può generare seri problemi se non ci si affida a una risorsa di Data Recovery sicura ed efficace.

lavoro pc

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Perdere i dati del pc: cause e scenari comuni

Utilizzando il pc quotidianamente non è raro imbattersi nella perdita di dati e file, tra cui documenti, immagini, video, email e file musicali solo per fare alcuni esempi. Le cause possono essere molteplici tanto da mettere in crisi sia gli utenti principianti sia i più esperti, basti pensare all’attacco di un virus informatico o alla semplice azione di svuotare il cestino accorgendosi solo in un secondo momento che conteneva al suo interno file importanti.

Capita, inoltre, di formattare accidentalmente HDD, SSD, disco rigido, SD card e chiavette USB, così come di non riuscire ad accedere ad alcune posizioni o file a causa di partizioni errate o eliminate. Anche i dispositivi di archiviazione esterni sono spesso coinvolti nella perdita dei dati, perché danneggiati o corrotti, ma anche un improvviso e inatteso crash del computer può condurre al mancato accesso al proprio archivio informatico.

Virus nel pc

Recupero dati efficace: strumenti e soluzioni ad hoc

Chiunque utilizzi frequentemente il pc, in ambito professionale o nella vita privata, non deve sottovalutare l’importanza di avere a disposizione uno strumento efficace e completo per effettuare il recupero dei dati in autonomia, senza ricorrere all’aiuto di tecnici specializzati.

Una delle risorse più utilizzate è il software 4DDiG Windows Data Recovery sviluppato da Tenorshare, una soluzione All-In-One per il recupero dei dati valida per tutti i possibili scenari, purché i file eliminati non siano stati sovrascritti da dati più recenti: agisce in modo ottimale su laptop e pc, unità interna ed esterna, disco flash USB, SD card, recuperando oltre 1000 tipi di file differenti indipendentemente dalla causa che ne impedisce l’accesso.

Perfettamente compatibile con i dispositivi Microsoft, 4DDiG Windows Data Recovery adotta un algoritmo avanzato per scansionare tutti i file nascosti e recuperare in modo rapido i dati non più accessibili. Progettato per rispondere alle esigenze di diverse tipologie di utenti, il software offre due modalità di recupero, rispettivamente la scansione rapida e la scansione profonda.

Il programma, inoltre, permette di recuperare i dati cancellati dall’unità flash USB su Mac utilizzata per salvare immagini, video, fogli di calcolo, documenti e altri contenuti da archiviare o trasferire.

Come funziona il recupero dati con 4DDiG Windows Data Recovery? Sono sufficienti tre semplici step:

  • avviare il programma e selezionare la posizione in cui si è verificata la perdita dei dati;
  • lanciare la scansione dei file persi e attendere il completamento;
  • visualizzare i risultati della scansione e selezionare i file da vedere in anteprima e recuperare definitivamente.
data recovery

Data Recovery efficace: consigli utili

Un software di Data Recovery intuitivo ed efficiente può trasformarsi nel partner ideale per chi utilizza quotidianamente il computer, soprattutto per svolgere le sue mansioni professionali. Tra le criticità più frequenti che possono essere affrontate e risolte sfruttando le potenzialità di questo tipo di programmi, ad esempio, figura la scomparsa improvvisa del disco rigido, oppure la mancata apertura di un file danneggiato, o anche la comparsa di errori relativi all’estensione del file non valida.

Affidarsi a una risorsa efficace come 4DDiG Windows Data Recovery è certamente la strategia ideale, sia per non farsi trovare impreparati sia per evitare interruzioni alla propria attività lavorativa.

data recovery

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 11-11-2021


Vivi di Gusto: il magazine digitale su casa e cucina

Scontrino elettronico: Gestisco Italia rivoluziona l’emissione da Woocommerce