Reddito di Cittadinanza: la metà degli assegni andrà al Sud

Reddito di cittadinanza, la metà dei fondi destinata al Sud. A Crotone la maggior parte degli assegni, seguono Napoli, Palermo e Caltanissetta.

Il reddito di cittadinanza va… al Sud. Stando alle stime riportate da il Giornale, il 49% dei redditi di cittadinanza verrà concordato a famiglie che vivono al Sud. Solo il 32% dovrebbe essere invece assegnato alle persone del Nord Italia.

Reddito di cittadinanza: al Sud la metà dei fondi

Le stime sono state fatte in base ai calcoli Isee, che determineranno poi gli aventi diritto al reddito di cittadinanza (cos’è e come funziona). Per le persone a reddito zero il contributo statale sarà di 780 euro, mentre per le persone al di sotto della soglia il contributo sarà pari alla cifra utile per raggiungere i famosi 780 euro.

Stando a un’indagine de il Sole 24 Ore la maggior parte dei fondi per il reddito di cittadinanza andrà al Sud. Guida la speciale classifica la città di Crotone, dove una famiglia su tre hanno un Isee da novemila euro.

Reddito di cittadinanza
Fonte foto: https://www.facebook.com/Fanpage.it.Roma/?tn-str=k*F

Reddito di cittadinanza: dopo Crotone Napoli, Palermo e Caltanissetta

Seguono NapoliPalermo Caltanissetta, dove gli aventi diritto (potenziali) sono uno su cinque. Numeri impressionanti se si considera che di media al Nord una famiglia su quaranta ha diritto al reddito di cittadinanza. Buone notizie per il Centro, dove dovrebbe finire il 19% dei fondi stanziati dal governo.

Dubbi sull’importo del contributo statale

Secondo quanto riferito da il Giornale, però, l’assegno dovrebbe essere decisamente più basso rispetto ai quasi ottocento euro promessi dal Movimento Cinque Stelle. Alla luce dei fondi stanziati (9 miliardi circa), ogni famiglia dovrebbe ricevere poco meno di trecento euro.

ultimo aggiornamento: 12-11-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X