Referendum Catalogna, tensione alle stelle: 38 feriti, 3 in condizioni gravi

Nel giorno del referendum la polizia ha deciso di caricare le persone in fila per i seggi. Chiesta la sospensione della partita del Barcellona.

chiudi

Caricamento Player...

BARCELLONA – Tensione alle stelle al Barcellona nel giorno del referendum. Sono migliaia le persone che questa mattina si sono presentate davanti ai seggi per votare l’indipendenza della Catalogna ma è arrivata immediata la risposta della polizia spagnola. La Guardia Civil ha sparato proiettili di gomma e “caricato” le persone che erano in fila davanti ai seggi. Il bilancio provvisorio è di 38 feriti, di cui solamente 3 sono in gravi condizioni.

Chiesto il rinvio di Barcellona-Las Palmas, la situazione non è semplice

La situazione nella città catalana continua ad essere abbastanza critica con gli scontri che avvengono quasi in tutti i seggi. È stata chiesto inoltre il rinvio della partita tra Barcellona e Las Palmas, fischio d’inizio fissato alle 16:15. Il club ospite intanto ha comunicato che oggi scenderà in campo con la maglia che avrà la bandiera della Spagna sul petto. Il governo autonomo continua ad invitare le persone a votare anche con le schede stampate da casa.

Sarà un pomeriggio di alta tensione a Barcellona con le persone che sono pronte a sfidare la Guardia Civil per votare l’indipendenza.