Le prime proiezioni sul referendum in Svizzera contro la libera circolazione delle persone con l’Ue indicano che gli elettori elvetici hanno deciso di bocciare la proposta sovranista.

BERNA – La Svizzera conferma gli accordi che garantiscono la libertà di circolazione tra il Paese elvetico e le nazioni dell’Unione Europea. Questo l’esito del referendum promosso dai sovranisti stando alle rivelazioni dell’istitutogfs.bern poco dopo la chiusura dei seggi.

Il referendum della destra sovranista

Il referendum è stato chiesto dall’Unione Democratica di Centro (o Schweizerische Volkspartei, Svp). Il partito di destra, che ha la maggioranza relativa in Parlamento, ha impostato la campagna su toni anti-immigrazione. Secondo l’Svp, la Svizzera deve essere libera di fissare un limite al numero di lavoratori stranieri, anche a costo di uscire dall’area Schengen. “Gli immigrati cambiano la nostra cultura“, si legge nel sito internet messo online dal Svp per la campagna referendaria, “le pubbliche piazze, i treni e le strade diventano meno sicuri. Inoltre, quasi la metà delle persone che attingono al welfare è composta da stranieri“.
Chi invece sposa la tesi opposta sostiene che cancellare la libertà di circolazione priverà la Svizzera di lavoratori qualificati e metterà a repentaglio la complessa rete di oltre 120 trattati bilaterali tra Berna e Bruxelles.

https://www.youtube.com/watch?v=adW9wFhs8L0

Svizzera, sì a Schengen

Fondamentalmente, l’esito del referendum mantiene in piede gli accordi di Schengen. In Svizzera gli stranieri contano per un quarto degli 8,6 milioni di abitanti e, secondo le stime, la popolazione della confederazione salirà a 10 milioni di abitanti in 30 anni se l’immigrazione proseguirà ai ritmi attuali. Dei 2,1 milioni di residenti stranieri, il 68% è composto da cittadini dell’area Schengen (gli Stati membri dell’Unione Europea più la Norvegia, l’Islanda e il Liechtenstein), per lo più italiani, tedeschi e portoghesi. I cittadini elvetici che vivono nel territorio dell’Unione Europea sono invece oltre 450 mila.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
destra sovranista immigrazione referendum svizzera unione europea

ultimo aggiornamento: 27-09-2020


Conte ‘boccia’ Quota 100, ‘Non sarà rinnovata’. Salvini, ‘La Lega non lo permetterà’

L’ultimatum del Governo ad Atlantia: risposte entro il 30 settembre o revoca