A far scattare l’allarme la denuncia di una madre. La donna avrebbe ‘educato’ i bambini tirandoli per il collo e riempendoli di pizzicotti.

Una maestra d’asilo di 55 anni è stata sospesa per 6 mesi per maltrattamenti. La donna, insegnante del centro Malaguzzi, uno dei simboli dell’eccellenza reggiana nelle scuole d’infanzia, è accusata di aver usato violenza sui piccoli alunni. Lo riferisce il Resto del Carlino.

I metodi d’insegnamento della maestra prevedevano prese per il collo, tirate di capelli e pizzicotti dolorosi alle braccia e alle gambe, spesso macchiate da evidenti lividi.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Reggio Emilia, maestra d’asilo sospesa per maltrattamenti

Scrive il Comune della città emiliana: “L’Istituzione Scuole e Nidi d’infanzia del Comune di Reggio Emilia ha immediatamente provveduto all’allontanamento dell’insegnante interessata da tutte le scuole afferenti all’Istituzione medesima. Contestualmente e immediatamente, a fronte del rilievo dei fatti sin qui emersi e della professionalità specifica di educatrice, il Comune di Reggio Emilia ha avvitato un proprio procedimento disciplinare relativo alla persona interessata: si è provveduto alla sospensione della persona dall’esercizio dell’insegnamento in ogni scuola e alla sospensione dell’erogazione dello stipendio“.

Le intercettazioni che inchiodano la maestra

A inchiodare la maestra d’asilo sarebbero le intercettazioni audio e video disposte dalla procura. Da queste si evince che la donna si rivolgeva ai bambini con toni rabbiosi, usando spesso spintoni e tirando i capelli ai propri alunni, oltre che pizzicandoli in maniera violenta, tanto da lasciare sulle loro braccia e gambe segni e lividi piuttosto evidenti. La denuncia della madre di una delle bambine dell’asilo ha fatto scattare l’indagine, permettendo ai carabinieri di ricostruire la vicenda, che presenta aspetti in comune con quanto accaduto pochi mesi fa a Parma. In quel caso furono due le donne ad essere denunciate.

Una festa in un asilo

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 01-09-2018


È morto Luigi Luca Cavalli Sforza

Migranti, nuovo sbarco in Calabria: 32 profughi arrivati nel Crotonese