Alcune regioni hanno aderito alla liberazione che dice no alla presentazione dei certificati medici per le assenze superiori ai cinque giorni a scuola.

ROMA – In otto regioni le assenze superiore ai cinque giorni non devono essere giustificate con un certificato medico. La liberazione – inaugurata dalla Lombardia nel lontana 2003 – è stata attuata anche dal Lazio e dalle Province autonome di Trento e di Bolzano. A questa abolizione avevano in precedenza aderito anche Friuli Venezia Giulia, Liguria, Piemonte, Umbria ed Emilia Romagna.

In tutte queste regioni da quest’anno sarà possibile giustificare un’assenza superiore di una settimana con una semplice autocertificazione, firmata dai genitori o dallo stesso alunno se è già maggiorenne. Il certificato medico dovrà essere presentato solamente in caso della presenza di un’epidemia nazionale o internazionale.

Studenti: esami di maturità
Studenti: esami di maturità

Scuola, addio ai certificati medici. Per il Consiglio di Stato sono “inutili”

La prima a liberalizzare questa nuova riforma è stata la Lombardia, seguita da diverse regioni. In Liguria diversi genitori hanno fatto ricorso ma il Consiglio di Stato ha respinto la richiesta di cancellare l’atto perché “i certificati medici sono inutili in quanto le malattie sono contagiose in fase di incubazione e non quando il soggetto è convalescente“.

Bocciatura da parte dei pediatri che hanno ribadito l’utilità da parte della certificazione di un dottore. In passato – fanno sapere dalla Federazione italiana dei medici che si occupano dei bambini in età adolescenziale – ci sono stati casi di tubercolosi e questa liberalizzazione ha favorito il contagio.

Si tratta di una decisione che nelle prossime settimane potrebbe essere adottata anche da altre regioni. Assentarsi da scuola senza certificato medico ora è possibile in ben otto territori italiani.

fonte foto copertina https://twitter.com/valemariniHR

Nuove ordinanze in vigore: ecco che cosa si può fare in base al colore della zona

TAG:
certificati medici cronaca scuola studenti

ultimo aggiornamento: 14-11-2018


Tav, Ue avverte: realizzare in tempi utili o meno fondi

Rimini, tunisino esce dal carcere e picchia la compagna: arrestato