Le regole per la riapertura dei nidi e dei centri estivi

Termoscanner, ingressi scaglionati e piccoli gruppi: come riaprono nidi e centri estivi

Termoscanner, ingressi scaglionati e gruppi di pochi bambini: ecco le regole per la riapertura nidi e centri estivi.

ROMA – Le regole per la riapertura dei nidi e dei centri estivi è al vaglio del Comitato tecnico-scientifico. Nei prossimi giorni le autorità sanitarie dovranno pronunciarsi sul protocollo che il Governo ha preparato per dare la possibilità ai più piccoli di trascorrere l’estate con i coetanei e ai genitori di ritornare sul posto di lavoro.

Le regole per la riapertura di nidi e centri estivi

Le regole per la riapertura di nidi e centri estivi saranno molto rigide visto che le autorità sanitarie raccomandano la massima prudenza per non rischiare di far ripartire l’epidemia.

Lo stato di salute dei bambini per iscriversi a questi centri dovrà essere valutato dal pediatra di base che, dopo la visita, rilascerà il certificato medico che sarà presentato alla struttura dove il piccolo trascorrerà gran parte della sua giornata.

Dal termoscanner alla fascia d’età

I gruppi dipenderanno dalle fasce d’età. Da 0 a 3 anni il rapporto sarà un adulto ogni tre bambini. Sale a 5 il numero dei piccoli da 3 a 5 anni mentre sono 7 i bimbi dai 6 ai 10 anni. Per bambini e ragazzi disabili il Governo ha optato per un rapporto uno a uno.

I bambini saranno sottoposti quotidianamente al controllo della febbre. In caso di temperatura a 37,5 gradi oppure altri segni di malattia non potranno essere ammessi alla struttura.

Gli operatori e gli accompagnatori dovranno indossare obbligatoriamente la mascherina. Per i bambini l’uso di questo dispositivo di protezione è consigliato anche se l’obbligatorietà sarà decisa dal Comitato tecnico-scientifico in base all’età. Le aree dovranno essere sanificate in modo quotidiano. Regole molto rigide che, se approvate dalle autorità sanitarie, potranno permettere ai nidi e ai centri estivi di riaprire.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

ultimo aggiornamento: 07-05-2020

X