Coronavirus, la relazione della commissaria antiracket e usura: ecco come la mafia offre sostegno a famiglie imprese.

ROMA – E’ stata resa nota la relazione della commissaria antiracket e usura, Annapaola Porzio, al termine della fase più dura della pandemia. Nel documento, come scritto da La Repubblica, viene spiegato come la mafia offre sostegno a famiglie e imprese messe in crisi dall’emergenza coronavirus e dalla pandemia.

Porzio: “Le notizie che arrivano sono allarmanti”

Nella relazione Annapaola Porzio ha precisato che “ci sono ancora delle aree del Paese in cui nessuno si ribella. La criminalità è diventata meno violenta e più persuasiva, ma c’è anche tanta indifferenza e disimpegno. E il sistema antiusura non sta funzionando“.

I dati sull’usura riguardanti il periodo del Covid non sono stati resi noti: “I nostri sensori sul territorio – ha precisato Annapaola Porzio – ci mandano notizie allarmanti. Quello che è maturato in questi mesi si sta tramutando solo adesso in denuncia ma che il fenomeno ci sia e sia da tenere costantemente monitorato è un dato di fatto incontrovertibile“.

Polizia italiana
Polizia italiana

I numeri

Secondo i numeri del documento, riportati da La Repubblica, nei primi nove mesi dell’anno il Comitato di solidarietà delle vittime di estorsioni e usura ha deliberato l’elargizione di oltre 19 milioni di euro. Di questi 15 sono stati deliberati per fondo antiracket e resto per l’usura.

Tra le regioni con più istanze ci sono la Campania e la Puglia seguite da Veneto e Lombardia. Nelle prossime settimane dovrebbe essere ufficializzati i dati dell’usura durante la pandemia. I segnali sono allarmanti con la mafia che ha sfruttato le difficoltà economiche degli italiani per infiltrarsi nel tessuto economico italiano. Una situazione che potrebbe peggiorare nei prossimi mesi se non ci sarà un intervento importante da parte del Governo. E l’occasione giusta potrebbe essere proprio i fondi in arrivo dall’Europa con il Recovery Fund.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca mafia racket usura

ultimo aggiornamento: 29-09-2020


Collusione con i Casalesi, assolto l’ex sottosegretario Nicola Cosentino

Milazzo, il sottufficiale-eroe della Guardia Costiera non è morto annegato