Il leader di Italia Viva chiude la Leopolda 2021: “Se si voterà noi saremo pronti e sorridenti con la forza delle nostre idee”.

Matteo Renzi chiude la Leopolda con una profezia politica: “Credo che nel 2022 si andrà a votare“, ha dichiarato il leader di Italia Viva chiudendo il suo intervento.

Di seguito la diretta del 21 novembre.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Renzi chiude la Leopolda: “Ho l’impressione che i leader dei principali partiti abbiano l’interesse di andare a votare”

Ho l’impressione che i leader dei principali partiti abbiano l’interesse di andare a votare. Un interesse che è politico e personale“, ha dichiarato Matteo Renzi. “Se prevarrà l’egoismo di 4 leader politici e si voterà noi saremo pronti e sorridenti con la forza delle nostre idee. Devono riconoscerci perché abbiamo delle idee non perché odiamo gli altri, per le nostre proposte, che non abbiamo cambiato per abbracciare la Meloni e Conte“.

Matteo Renzi
Matteo Renzi

L’attacco all’alleanza tra Pd e Movimento 5 Stelle

“Se il Pd si sposa con i 5 stelle è il Pd che ha abbandonato la casa da cui è partito, non siamo noi. È legittimo abbracciare le convinzioni degli altri, ma non è legittimo dire: ‘tu vuoi andare con Salvini e Meloni’“, ha dichiarato il leader di Italia Viva Matteo Renzi.

“Se si vuol costruire un bipolarismo che porta il Pd nelle braccia del M5s è quel qualcuno che deve spiegare perché ha abbandonato gli ideali, non siamo noi che abbiamo lacciato la bussola del riformismo, ma di chi insegue i populismi sul loro terreno, che strizzano l’occhio al reddito di cittadinanza. Se il Pd sceglie di fare la sfida contro la destra nel campo del riformismo europeo deve tagliare i ponti con chi è così populista da non avere neanche un’idea, così populista da prenderla in prestito da altri, come fa Conte

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 21-11-2021


Giovannini, nuovo Piano per la sicurezza stradale. Obiettivo zero vittime

Berlusconi strizza l’occhio ai 5 Stelle: “Il Reddito di Cittadinanza è andato a contrastare la povertà”