Renzi dal G20: gli Usa apprezzano le nostre riforme

“Bisogna creare le condizioni per una crescita che sia equa”

“C’è apprezzamento da parte degli Usa e di altri paesi presenti al G20 per quanto fatto dal mio governo in questi due anni e mezzo”. E’ quanto ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, parlando in conferenza stampa da Hangzhou, in Cina, al termine della prima giornata del G20.

“Il primo round – ha detto Renzi – è stato sulla necessità delle riforme strutturali, su cui è stato importante che alcuni paesi, a cominciare dagli Stati Uniti, abbiano valorizzato ciò che abbiamo fatto in questi due anni e mezzo, fatto che ovviamente è molto importante perché essere un ‘benchmark’, un riferimento positivo, è un passo in avanti”.

Renzi ha poi detto di aver fatto presente agli altri membri del G20 che non c’è solo “un grande problema di crescita a livello italiano, europeo e mondiale, ma che ci sia soprattutto un rischio, che è quello di non cogliere le diseguaglianze e le difficoltà”. “Creare le condizioni per una crescita che sia equa – ha aggiunto -, che non lasci indietro nessuno, che non esasperi le differenze, e contestualmente investire su la lotta contro la paura che porta molte persone, in particolar modo della classe media, a vivere l’altro, e gli altri come un potenziale ostacolo, una potenziale minaccia, è una delle grandi priorità del dibattito del G20”.

Fonte: askanews