Renzi spacca il Pd a Firenze: l'avvertimento a Elly Schlein
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Renzi spacca il Pd a Firenze: l’avvertimento a Elly Schlein

Matteo Renzi

La danza delle alleanze a Firenze: Matteo Renzi al centro del dibattito.

Al centro delle elezione comunali a Firenze, troviamo figure chiave come Matteo Renzi e il suo partito, Italia Viva, il Partito Democratico (PD), Sinistra Italiana, e una potenziale, seppur incerta, partecipazione del Movimento 5 Stelle. Questo scenario si dipana su uno sfondo di tensioni e strategie che potrebbero definire il futuro politico della città.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

MATTEO RENZI

Matteo Renzi e la strategia di Italia Viva

Renzi, con la sua presenza al forum di Bruno Vespa a Saturnia, ha chiarito la posizione di Italia Viva: aperta al dialogo con il PD ma ostacolata da quello che definisce il “mondo nardelliano”, ovvero la frangia del PD meno incline a collaborare con il suo partito.

L’ex premier non esita a lanciare avvertimenti: “Noi ne prendiamo atto e diciamo anche ‘occhio che se il Pd perde Firenze la segretaria nazionale perde il Nazareno‘”.

Il leader di Italia Viva ha inoltre espresso sospetti su un’eventuale intesa tra Elly Schlein, leader del PD, e i 5 Stelle, criticando la direzione politica presa dalla città, un tempo simbolo del riformismo, ora a suo dire minacciata dal populismo.

Nonostante queste tensioni, nel PD prevale un atteggiamento di apparente tranquillità, con voci interne che minimizzano le dichiarazioni di Renzi come parte di una strategia politica più ampia. Tuttavia, la possibilità di un accordo last minute non è esclusa, sebbene possa incidere sulla credibilità complessiva dopo mesi di dispute.

Il contesto delle alleanze

La corsa per la poltrona di sindaco vede l’assessore al sociale Sara Funaro, sostenuta da una coalizione di centrosinistra guidata dal PD, come una dei favoriti.

Questa alleanza include una varietà di forze politiche, tra cui Azione, +Europa, i laburisti di Spini, i Verdi, Volt, e nonostante alcune resistenze, anche Sinistra Italiana. Tuttavia, la situazione si complica con l’incertezza che ruota attorno a Italia Viva e al Movimento 5 Stelle, introducendo interrogativi significativi sulla stabilità e la forza della coalizione.

Un recente sondaggio Eumetra evidenzia come, nonostante il centrodestra non mostri un marcato incremento, si stia avvicinando al PD, il quale risente della fisiologica erosione del consenso dopo cinque anni alla guida della città.

In questo contesto, ogni apporto di consensi è prezioso, ma sembra improbabile che possa arrivare da Italia Viva, dato il posizionamento critico di Renzi.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 26 Febbraio 2024 16:16

Manifesti anti-governo: De Luca continua a sfidare Meloni

nl pixel