Reperti romani ritrovati in mare a Pozzuoli da un sub. Gli oggetti potrebbero essere dei lavori fatti dagli studenti di una bottega d’arte.

POZZUOLI (NAPOLI) – Alcuni reperti romani sono stati ritrovati in mare a Pozzuoli da un sub. L’uomo ha precisato che “gli oggetti erano a 3 metri di profondità e 15 metri di distanza dalla scogliera“.

Secondo quanto riferito dagli esperti i reperti potrebbero essere dei lavori fatti dagli studenti di una bottega d’arte. Non è la prima volta che avvengono dei ritrovamenti in queste acque. Giù nel 1972 durante una campagna di scavo subacqueo per riportare alla luce il celebre ninfeo dell’Imperature Claudio sono stati trovati i resti di quella definita la “Scuola di scultura di Apollonio”.

Roma, scheletro trovato a Piramide

A Roma il mistero dello scheletro rinvenuto a Piramide. Durante uno scavo di sottoservizi nell’area di fronte la stazione della Metro B, i tecnici dell’Acea si sono imbattuti nei resti umani all’apparenza ben conservato che molto probabilmente appartiene all’età antica.

Il ritrovamento è avvenuto nei giorni scorsi con l’area subito transennata per permettere alla sovraintendenza di svolgere i propri lavoro e risalire all’età precisa di questo scheletro. I resti molto probabilmente si riferiscono all’epoca romana ma ancora non si hanno certezze.

Scheletro trovato a Roma: tomba trafugata?

La sepoltura potrebbe fare parte della necropoli ostiense. L’assenza di tegole e corredo a copertura del corpo fa pensare ad una tomba trafugata. Naturalmente si tratta di ipotesi che dovranno essere confermate nelle prossime settimane.

Lo scheletro è stato rimosso nella giornata di venerdì 20 settembre 2019 per essere sottoposto agli accertamenti del caso. Dopo tutti i controlli i resti potrebbero essere trasferiti in un museo capitolino. Ma non è da escludere degli scavi ulteriori nella zona per verificare la presenza di altri scheletri simili a questo ritrovato.

fonte foto copertina https://twitter.com/DMALAGIGI2

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
archeologia cronaca età romana roma scheletro

ultimo aggiornamento: 20-09-2019


Sanità, ritirati i farmaci con ranitidina

Papa Francesco dice no all’eutanasia: “Diritto inesistente”