L’ultimo report dell’Istat sul Pil italiano ha rivisto le stime in rialzo. Prevista una crescita robusta nel 2021.

ROMA – La ripresa economica per il nostro Paese è sempre più vicina. Dopo Fmi, anche l’Istat ha rivisto in rialzo le stime del Pil italiano. Secondo l’ultimo report dell’istituto di statistica, la crescita dell’Italia nel 2021 dovrebbe essere del +4,7% per poi scendere leggermente al 4,4% nel 2022.

Si tratta di numeri comunque più alti rispetto a quanto indicato sul Def dal Governo che ipotizzava un aumento del 4,5% del prodotto interno lordo e del report di dicembre che prevedeva una crescita del 4%.

Il report dell’Istat

Nel documento, riportato da La Repubblica, è precisato che per il prossimo biennio è previsto “un consolidamento del processo di ripresa dell’attività economica con una intensità crescente nei prossimi mesi. Lo scenario incorpora gli effetti della progressiva introduzione degli interventi previsti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza. L’evoluzione dell’occupazione sarà in linea con quella del Pil, con una accelerazione nel 2021 (+4,5%) e un aumento nel 2022 (+4,1%)“.

“L’andamento del tasso di disoccupazione – si precisa ancora – rifletterà la progressiva normalizzazione del mercato del lavoro con un aumento nell’anno corrente (9,8%) e un lieve calo nel 2022 (9,6%).

Istat
Fonte foto: https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno

Fitch conferma il rating dell’Italia

Nella serata di venerdì 4 è arrivato anche il verdetto di Fitch. L’agenzia ha confermato il rating a BBB- con outlook stabile. Prevista, inoltre, una crescita del 4,8% nel 2021 e del 4,3% nel 2022.

L’economia riparte

Tutti numeri che confermano una ripartenza dell’Italia dal punto di vista economico. Le riaperture sembrano aver dato una accelerazione importante anche se la strada è ancora lunga e la speranza resta quella di poter continuare con le riaperture e non tornare più indietro.

Il quadro epidemiologico in netto miglioramento consente di guardare al futuro con fiducia e, soprattutto, allentare le misure con una crescita maggiore rispetto al previsto. Nelle prossime settimane i nuovi report dovrebbero confermare quanto detto in questi giorni con un Pil destinato ad essere rivisto ancora di più in rialzo. Numeri destinati ad accorciare le tempistiche del ritorno ai livello pre-Covid.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/IstatCensimentiGiornoDopoGiorno


Dall’assegno unico per le famiglie al decreto ‘reclutamento’, cosa si è deciso nell’ultimo Consiglio dei ministri

Assegno unico per i figli, a chi spetta e come richiederlo