Revisione patente di guida: ecco cosa fare per richiederla

Revisione patente, tutto quello che c’è da sapere: quando scatta e sopratutto cosa fare per richiederne una nuova

chiudi

Caricamento Player...

Cambiano le regole per gli avventori alla guida! Il nuovo Codice della Strada, infatti, ha previsto la revisione della patente non solo nel caso di azzeramento punti della licenza di guida, ma anche per tutti gli automobilisti che hanno commesso tre infrazioni nell’arco di dodici mesi con annessa decurtazione di almeno cinque punti dalla patente. A sentenziarlo è stato il tribunale amministrativo del Veneto.

La revisione della patente

La revisione della patente di guida è disciplinata dall’articolo 128 del Codice della Strada e consiste in un provvedimento di natura cautelare che viene adottato dalla Motorizzazione Civile nel momento in cui non sussistono più requisiti fisici e psichici o venga meno l’idoneità tecnica. Nel primo caso il titolare della licenza di guida verrà sottoposto a visita medica, mentre nel secondo caso dovrà ripetere l’esame pratico e teorico di guida. La revisione della patente, infatti, per pluri – violazione del Codice della Strada richiede al titolare della patente un nuovo esame di patente. La parte teorica consiste in un test di 40 domande che solitamente viene effettuato negli uffici della Motorizzazione Civile. Una volta superato il test teorica, il guidatore sarà sottoposto ad una prova pratica.

Revisione a tempo determinato – indeterminato

Nel caso di revisione della patente, il candidato potrà effettuare il nuovo esame una volta terminato il periodo di sospensione. Naturalmente la prova pratica di guida verrà sostenuta sulla categoria di veicolo corrisponde alla categoria di patente richiesta e potrà essere sostenuta su un veicolo privato o un veicolo della scuola guida. Se la patente è stata sospesa a tempo indeterminato, il candidato potrà accedere alla prova pratica solo se avrà richiesto, durante l’esame, il decreto di sospensione a tempo indeterminato con tanto di dichiarazione degli Organi di Polizia. Questi documenti dovranno essere presentati, prima dello svolgimento della prova pratica, presso lo sportello incidenti – ostativi per richiedere il rilascio nulla osta. Se, invece, la patente è sospesa a tempo determinato, il candidato potrà accedere alla prova di guida solo terminato il periodo di sospensione.