Forti disagi e 10 chilometri di coda sulla statale 69 che immette sulla A1. La causa legata alla riapertura del tratto autostradale Firenze sud-Incisa.

FIRENZE – Notte di code chilometriche e di forti disagi per gli automobilisti in transito lungo la statale 69 in Val d’Arno.

Riapertura della A1 nel tratto Firenze Sud-Incisa

Il forte imbottigliamento si è creato poche ore prima dell’annunciata riapertura del tratto autostradale Firenze sud-Incisa da tempo interessata da lavori per la realizzazione della terza corsia. La coda di diversi chilometri ha creato inevitabilmente molti disagi. In particolare, tra coloro che stavano cercando di raggiungere l’aeroporto di Firenze per partire per le vacanze estive, rimasti imbottigliati per ore tra gli svincoli delle uscite obbligatorie e sulla statale.

Esodo e mezzi pesanti

Secondo il piano di Autostrade, la riapertura del tratto nei due sensi di marcia era previsto per le 6 di venerdì. Tuttavia, l’anticipo delle partenze, favorito anche dal caldo di questi giorni, si è accavallato con un traffico di mezzi pesanti particolarmente intenso, in vista dei divieti annunciati per i prossimi giorni. Al momento Autostrade riferisce di tre chilometri di incolonnamenti tra Valdarno e il casello di Incisa verso Firenze. La polizia stradale segnala poi almeno dieci chilometri di coda sulla statale, dove in alcuni tratti i mezzi pesanti hanno completamente bloccato il traffico.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

https://www.youtube.com/watch?v=Dyc0hYUPFPA&ab_channel=alanews

I lavori

Appena sabato scorso si era resa necessaria la chiusura del tratto della A1 per consentire di completare i lavori di potenziamento del tratto a sud del capoluogo toscano.

ultimo aggiornamento: 30-07-2021


Fauci: “La variante Delta può contagiare anche i vaccinati”

Vaccino Covid, possibile terza dose (per alcune categorie)