L’Italia della fisica piange Riccardo Giacconi. Il genovese nel 2002 ha ricevuto il premio Nobel per la scoperta delle sorgenti cosmiche a raggi X.

ROMA – Si è spento all’età di 87 anni il fisico Riccardo Giacconi, premio Nobel nel 2002 per aver scoperto le sorgenti cosmiche a raggi X. A dare la notizia è stato l’Istituto Nazionale di Astrofica. Una perdita molto importante non solo in ambito nazionale, ma anche mondiale visto che lo studioso era conosciuto in tutto il continente per le sue ricerche e le sue coperte.

Morto Riccardo Giacconi, dalla specializzazione in Massachusetts al Premio Nobel

Riccardo Giacconi è nato a Genova nel 1937. Dopo la laurea in fisica all’Università di Milano ha deciso di trasferirsi in America per continuare gli studi. Proprio in Massachusetts ha iniziato gli studi sulle radiazioni X provenienti dal cosmo. Queste ricerche lo hanno portato alla scoperta della prima sorgenti cosmica a raggi X, diventando il promotore del lancio avvenuto nel 1970.

Una vita dedicata al mondo della fisica tanto che nel 2002 ha ricevuto il premio Nobel proprio per questo studio. Italiano ma di cittadinanza americana, con il passare degli anni è diventato uno dei profili più importanti in questo ambito.

La sua morte lascia sicuramente un vuoto incolmabile in questa materia visto che è stato uno dei principali studiosi ormai da oltre cinquant’anni. Ma allo stesso tempo rimarranno per sempre le sue scoperte e le sue ricerche che lo renderanno quasi immortale.

Addio a Riccardo Giacconi, uno dei fisici più importanti al mondo. Nato in Italia ma trapiantato in America da molto giovane ha ricevuto il premio Nobel nel 2002 confermandosi uno dei studiosi più importanti grazie alle sue ricerche. Il fisico si è spento all’età di 87 anni ma durante la sua vita dedicata a questa materia ha lasciato sicuramente molti ricordi.

fonte foto copertina https://twitter.com/fox_ori

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca fisica nobel Riccardo Giacconi

ultimo aggiornamento: 10-12-2018


La famiglia di Rino Gaetano a Salvini: “Non usate la sua musica per la politica”

Aggressioni al corteo antifascista, chiusa la sede di CasaPound di Bari