Bimbo morto in piscina: arriva la dura condanna per i proprietari
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Bimbo morto in piscina: arriva la dura condanna per i proprietari

piscina

La tragedia risale al 2 settembre del 2018, quando il piccolo Richard Mulas di 7 anni annegò nella piscina del resort di Orosei.

Un caso lasciato aperto per cinque anni, e che solo ora viene chiuso. Richard Mulas, di soli 7 anni, il 2 settembre del 2018 annegò nella piscina del resort “Gli Ulivi” di Orosei, in Sardegna. Oggi arriva la condanna per i proprietari della struttura, Sergio Appeddu e la moglie Alessandra Gusai, accusati di omicidio colposo.

Come fare soldi con le criptovalute e guadagnare?

piscina

La morte di Richard Mulas

Era il 2 settembre 2018, quando una dipendente della struttura alberghiera volle portare con sé suo figlio Richard di 7 anni. Il piccolo, intento nei suoi giochi, si tuffò in piscina per recuperare una palla. Il suo braccio però restò intrappolato nel bocchettone di ricambio dell’acqua.

Il piccolo Richard fu soccorso e riportato in superficie da due turisti, che si erano accorti di ciò che stava accadendo. Tuttavia, tutti i tentativi di rianimarlo furono inutili. Il tempo passato sott’acqua fu troppo lungo, portando alla morte del bambino.

La tragedia si sarebbe potuta evitare se il bocchettone fosse stato protetto da una grata, che era stata rotta già da qualche giorno.

La sentenza del Tribunale

La madre di Richard, Celia Nieto Herrera (originaria dell’Ecuador), fu inizialmente indagata per omessa custodia del figlio. Poco dopo però, la sua posizione era stata archiviata, dopo cui decise di costituirsi parte civile insieme al marito e alle quattro sorelle del piccolo.

Questa mattina, la svolta nel caso del piccolo Richard: il giudice monocratico di Nuoro, Giovanni Angelicchio, ha condannato i proprietari del resort, Sergio Appeddu e la moglie Alessandra Gusai, rispettivamente a un anno di reclusione e a 10 mesi con pena sospesa.

I due – lei proprietaria e lui amministratore della struttura alberghiera – erano accusati di omicidio colposo per la morte di Richard Mulas, avvenuta per annegamento nella piscina del resort. Adesso sono a loro carico anche le spese processuali.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2023 17:40

Elisa Claps, la prima messa nella Chiesa dove fu uccisa: “Irrispettoso”

nl pixel