Come effettuare la richiesta di una carta di credito? Cosa occorre sapere e cosa fare

Il conto corrente e la carta di credito

Innanzitutto quando si intende aprire una carta di credito questa sarà associata all’apertura di un conto corrente. Aprendo il conto e versando una cifra minima su di esso, è possibile ottenere la carta di credito collegata.

Passi da fare

Per aprire un conto corrente con relativa carta di credito annessa occorre:

1. Recarsi presso la filiale della banca o della posta prescelta

2. Portare con se un Documento di Identità valido e il Codice Fiscale della persona che sarà intestataria del conto

3. La documentazione aggiornata del reddito (ultima busta paga o CUD)

La Banca o le Poste valuteranno sulla base proprio di questi fattori sopra evidenziati se il cliente avrà una liquidità soddisfacente per l’apertura a la gestione di un conto corrente.

Dove fare richiesta di una carta di credito

In sostanza si può fare richiesta di una carta di credito in qualunque Banca o Posta nella quale il cliente ha dei risparmi o del denaro accantonato.

Ma vi è anche il mondo dell’online, in sostanza questo mondo cambia di molto la procedura di richiesta.

Sono sempre le Banche a gestire le carte di credito, e quindi attraverso le loro pagine web è possibile fare richiesta di questo strumento. Quasi tutti i principali circuiti bancari oggi offrono la possibilità di richiederle anche attraverso il proprio sito Web ufficiale. Alcuni tipi di carte ricaricabili o collegate a sistemi di micropagamento possono addirittura essere richieste direttamente da casa.

Tipi di carta esistenti

Le carte di credito sono strumenti che si adattano al profilo finanziario del cliente andando incontro a quest’ultimo, ne consegue che le tipologie di carte sono tante e differenti.

Generalmente la Banca si accorda preventivamente con il potenziale cliente offrendo a questo delle carte di credito che abbiano specifiche caratteristiche.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 31-03-2017


TFR: come funziona e cosa conoscere sul trattamento di fine rapporto

Come si calcola l’indennizzo per l’espropriazione dei terreni agricoli?