La Procura di Locri chiede il rinvio a giudizio per Domenico Lucano

Associazione a delinquere e abuso d’ufficio: chiesto il rinvio a giudizio per Mimmo Lucano

La Procura di Locri ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex sindaco di Riace Domenico Lucano e altre ventinove persone.

La Procura di Locri ha chiesto il rinvio a giudizio per Domenico Lucano, il sindaco che aveva messo in piedi il famoso modello Riace al momento nel mirino della magistratura per possibili e presunte irregolarità.

fonte foto https://twitter.com/CislNazionale

La Procura di Locri chiede il rinvio a giudizio per Domenico Lucano, ex sindaco di Riace

La notizia è stata lanciata da La Gazzetta del Sud e poi rilanciata dalle principali testate italiane anche se al momento Mimmo Lucano e i suoi legali non si sono espressi sulla vicenda. La richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura interesserebbe l’ex sindaco di Riace e altri ventinove soggetti.

Domenico Lucano
Fonte foto: https://www.facebook.com/vanni.capoccia?__

Le ipotesi di reato e le indagini degli inquirenti

Le ipotesi di reato sono quelle di associazione a delinquere per avere orientato “l’esercizio della funzione pubblica degli uffici del ministero dell’Interno e della Prefettura di Reggio Calabria, preposti alla gestione dell’accoglienza dei rifugiati nell’ambito dei progetti Sprar, Cas e Msna e per l’affidamento dei progetti da esplicare nell’ambito del Comune di Riace” e, per Domenico Lucano, abuso di ufficio. Secondo le ipotesi investigative l’ex sindaco avrebbe in qualche modo favorito un ingiustificato vantaggio economico alle associazioni.

Le ipotesi di reato contestate erano state escluse dal gip di Locri, che aveva condannato Lucano agli arresti domiciliari per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Al momento Domenico Lucano è soggetto al provvedimento di divieto di dimora a Riace.

ultimo aggiornamento: 22-03-2019

X