La Procura di Milano ha avanzato la richiesta di revoca dell’affidamento terapeutico a Fabrizio Corona. Le porte del carcere di potrebbero riaprire.

ROMA – Il carattere fumantino potrebbe costare molto caro a Fabrizio Corona. Dopo i vari litigi in televisione, la Procura di Milano ha richiesto la revoca dell’affidamento terapeutico per il fotografo a partire da febbraio, con il conseguente ritorno in carcere per scontare gli ultimi nove mesi.

Il procuratore generale ha avanzato la sua richiesta durante l’udienza fissata dai giudici per valutare la concessione o meno dell’affidamento.

Fabrizio Corona
Fabrizio Corona (fonte foto https://twitter.com/MediasetTgcom24)

Milano, la Procura chiede il carcere per Fabrizio Corona

Fabrizio Corona potrebbe tornare in carcere per scontare gli ultimi nove mesi di pena. La Procura di Milano nell’udienza del 26 novembre 2018 ha chiesto la revoca dell’affidamento terapeutico per Fabrizio Corona da febbraio. Secondo l’accusa le sue ultime uscite in televisioni con annesse risse non possono rientrare nell’autorizzazione generale che potrebbe essere concessa a breve.

In aula sono stati mostrati i video della discussione con Ilary Blasi ma anche dell’insulto verso il sostituto procuratore Maria Pia Gualtieri. Insomma tutte prove che non vanno a favore del fotografo. I giudici si sono presi del tempo per decidere e a breve dovrebbero emettere la sentenza.

All’udienza odierna – che si è svolta a porte chiuse – era presente anche Fabrizio Corona. Il fotografo si è difeso dalle accuse, spiegando la situazione ma non ha voluto rilasciare dichiarazioni ai giornalisti presenti fuori dal Tribunale. Possibile che il siciliano rilasci qualche dichiarazioni dopo la decisione definitiva da parte dei giudici.

Di seguito il video con la discussione tra Ilary Blasi e Fabrizio Corona

fonte foto copertina https://twitter.com/SuperGuidaTV

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
cronaca fabrizio corona Ilary Blasi milano Procura di Milano

ultimo aggiornamento: 26-11-2018


Maltempo, proseguono le ricerche del disperso al Circeo: il video della tragedia

Fondi della Lega, confermato in appello il sequestro di 49 milioni