Strage Marcinelle, il ricordo di Mattarella: “Il sacrificio di quei lavoratori non sarà dimenticato”

Il presidente Sergio Mattarella con un messaggio ha voluto ricordare la strage di Marcinelle: “Il ricordo rimarrà per sempre indelebile”.

ROMA – Nel 62° anniversario della strage di Marcinelle, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha voluto ricordare con un messaggio le vittime italiane e non solo di quella tragedia che ha sconvolto il mondo intero: “Il ricordo – ha scritto il Capo dello Stato – rimane una parte indelebile della memoria del nostro Paese delle nazioni che sono state colpite in quel tragico giorno. Il sacrificio dei duecentosessantadue lavoratori e dei centotrentadue connazionali è destinato a richiamare in noi il valore della sofferenza e del coraggio di quei migranti sono andati in terra straniera per un futuro migliore“.

Sergio Mattarella
fonte foto http://www.quirinale.it/elementi/Elenchi.aspx?tipo=Foto

La promozione dell’occupazione – ha concluso l’inquilino del Quirinale – e la tutela di salute dei lavoratori costituiscono una delle sfide fondamentali nell’attuale contesto europeo e nel quadro di processo di integrazione, nel cui ambito lo sviluppo del pilastro sociale è diventato irrinunciabile“.

Il ministro degli Esteri Moavero Milanesi: “Il ricordo rimarrà sempre indelebile”

Non solo il presidente Mattarella, anche il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi, ha voluto ricordare questa tragedia. Il numero della Farnesina è intervenuto durante le celebrazioni dell’anniversario della strage di Marcinelle: “Non dimentichiamo che è una tragedia dell’immigrazione, soprattutto ora che in tanti vengono in Europa, non sottostimiamo la difficoltà di gestire un tale fenomeno, ma non dimentichiamo che i nostri padri e i nostri nonni erano migranti“, le sue parole riportate dall’ANSA.

Di seguito il video con uno dei servizi dedicati alla strage di Marcinelle

fonte foto copertina http://www.quirinale.it/elementi/Elenchi.aspx?tipo=Foto

ultimo aggiornamento: 08-08-2018

X