Al Gaslini di Genova ricostruito il cuore ad una bambina di 21 mesi. Alla piccola era stata diagnosticata una malformazione non correggibile.

GENOVA – Al Gaslini di Genova ricostruito il cuore ad una bambina di 21 mesi del Nord Italia. L’operazione da primato è stata eseguita nel nosocomio pediatra ligure dall’equipe del professore Giuseppe Pomè. Il decorso dell’intervento sarà valutato nelle prossime settimane dai medici che hanno espresso soddisfazione per quanto fatto.

Si è trattato di una prima volta in Italia. L’intervento molto presto potrebbe essere preso d’esempio anche in altri ospedali mondiali per effettuare operazioni simili. La bambina è stata dimessa con la prospettiva di una vita normale.

Ricostruito il cuore ad una bambina di 21 mesi

L’operazione è stata effettuata all’ospedale Gaslini di Genova. I medici hanno corretto la cardiopatia congenita ed è stata dimessa con la prospettiva di una vita normale. Fino a prima dell’intervento, la piccola era sempre stata legata ad apparecchiature per la respirazione.

Ora per la bimba la possibilità di giocare con gli altri bambini, andare all’asilo e riuscire a godersi la propria infanzia. I controlli medici continueranno nelle prossime settimane per verificare il decorso operatorio. Un intervento che può essere definito storico visto che fino a questo momento mai nessun medico aveva considerata operabile la patologia della piccola.

Ospedale
Fonte foto: https://www.facebook.com/pages/Ospedale-Pediatrico-Salesi/

La patologia della bambina

La bambina affetta da un “isomerismo sinistro, canale atrio-ventricolare e blocco atrio-ventricolare completo“. I controlli effettuati fino ad oggi non avevano mai considerato operabile la piccola. All’ospedale di Bergamo è stato inserito un pacemaker mentre alcuni medici si erano rifiutati di un doppio trapianto cuore-polmoni.

Nell’ottobre 2019, ha fatto sapere il Gaslini, la bambina è stata dimessa con referto che “escludeva, dal punto di vista cardiologico e cardiochirurgico spazi terapeutici, se non come terapia medica di supporto“. Nel marzo 2018, inoltre, altri controlli avevano ribadito la controindicazione al trapianto del blocco cuore polmoni per “problemi tecnici e di ipotetica patologia dei vasi linfatici“.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/groups/test.medicina.2017/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca evidenza gaslini genova

ultimo aggiornamento: 18-12-2019


Iniziata la missione di Cheops, super telescopio dal cuore italiano

Bolivia, mandato di arresto per l’ex presidente Morales