Il punto regione per regione sul rientro a scuola.

ROMA – Sul rientro a scuola le regioni si muovono in ordine sparso. Alcuni governatori hanno aperto alla possibilità di far ritornare in classe gli alunni dal 7 gennaio, altri hanno preferito di rimandare di qualche giorno, altri ancora aspettano le indicazioni che arrivano dal Governo, che con il decreto del 5 gennaio ha rimandato l’apertura all’11 gennaio.

Rientro a scuola, il punto regione per regione

I primi a rientrare in classe dovrebbero essere gli alunni di Toscana, Trentino e Sicilia, gli ultimi quelli di Friuli Venezia-Giulia e Veneto. Nel mezzo le altre regioni, ma alcune preferiscono aspettare le indicazioni del Governo.

Sicilia

Come detto, la Sicilia dovrebbe essere una delle regioni ad aprire le scuole secondarie sin da subito. Da decidere, però, se ripartire il 7 o l’8 gennaio. Data che dovrebbe slittare addirittura all’11 alla luce del decreto del 5 gennaio.

Toscana

Nessun ritardo in Toscana. Il presidente Giani ha confermato la riapertura dei licei al 50% dall’11 gennaio. E spera di poter in poco tempo aumentare la presenza al 75%.

Trentino

Anche il Trentino riparte con la didattica in presenza l’11 gennaio. Decideranno gli istituti se fare i turni o muoversi in modo diverso.

Campania

Rientro scaglionato in Campania. De Luca ha deciso di aprire l’11 gennaio le scuole dell’infanzia e le prime due classi di quella primaria. Il 18 toccherà al resto delle classi della scuola primaria e il 25 a medie e superiori. Questi ultimi due passaggi saranno decisi in base all’andamento epidemiologico.

Puglia

In Puglia ancora nessuna decisione. Si valuta la possibilità di un rinvio di 7 o 15 giorni rispetto alla prima indicazione del governo, che avrebbe voluto riaprire le scuole il 7 gennaio.

Liguria

La Liguria pronta ad aprire le scuole superiori l’11 gennaio. Toti è intenzionato ad aspettare il monitoraggio dell’Iss prima di consentire il rientro in classe ai liceali.

Piemonte

In Piemonte le superiori in classe il 18 gennaio. L’11 toccherà ad elementari e medie.

Friuli Venezia-Giulia

In Friuli Venezia-Giulia le scuole superiori dovrebbero aprire il 1° febbraio. La decisione definitiva sarà presa nelle prossime settimane in base all’andamento della curva.

Veneto

Anche in Veneto tutti in classe il 1° febbraio. Fino a quel giorno le scuole superiori continueranno con la didattica a distanza.

Il piano del Governo

Il piano del Governo sulla riapertura delle scuole superiori è ormai definitivo. Come indicato nel decreto del 5 gennaio, si procederà con il rientro al 50% dal prossimo 11 gennaio e poi un passaggio al 75% entro la fine del mese. L’aumento dipenderà dall’andamento della curva nel nostro Paese.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
coronavirus cronaca scuola

ultimo aggiornamento: 04-01-2021


Calabria, l’ex governatore Mario Oliverio assolto dall’accusa di corruzione

Coronavirus, terzo lockdown totale in Gran Bretagna