Milan, Yonghong Li voleva pagare il Fondo Elliott in bitcoin

Rifinanziamento debito Milan: Yonghong Li voleva pagare il Fondo Elliott con la i bitcoin. Ecco perché è fallito il piano del presidente rossonero.

Rifinanziamento debito Milan. Yonghong Li voleva ripagare il Fondo Elliott con i bitcoin. Il progetto del presidente rossonero, portato alla luce da La Repubblica, risalirebbe a due mesi fa circa e sarebbe fallito a causa dei tempi tecnici troppo lunghi e soprattutto a causa delle insufficienti garanzie finanziarie.

Mercato Milan Montella Rifinanziamento Milan
HAN LI YONGHONG LI FASSONE

Rifinanziamento Milan, Marco Fassone al lavoro

Intanto proprio in ottica rifinanziamento l’ad Marco Fassone e David Li Han, braccio destro di Yonghong Li, sono impegnati a Londra con la banca d’affari Merrill Lynch nel tentativo di trovare entro fine mese una realtà disposta a rifinanziare il debito con Elliott.

Entro i primi giorni di aprile Li dovrà  versare i primi 10 milioni dell’aumento di capitale (da 35 milioni totali) necessario per far quadrare i costi di gestione.

Il 19 e il 20 aprile i rossoneri dovranno presentarsi a Nyon per discutere con l’UEFA i termini del settlement agreement.

Entro l’estate si conoscerà inoltre il futuro del Milan: se Yonghong Li non dovesse riuscire a ripagare il debito con Elliott il fondo diventerebbe a tutti gli effetti proprietario del club di via Aldo Rossi.

Questo il video con il messaggio di Li ai tifosi milanisti:

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 26-03-2018

Nicolò Olia

X