Rimini, violenta una turista danese: arrestato ambulante bengalese

L’uomo, venditore di rose ambulante di 37 anni, era già noto alle forze dell’ordine ed era già stato denunciato per violenza sessuale.

Un venditore ambulante di rose di 37 anni, originario del Bangladesh, è stato arrestato nelle scorse ore dai Carabinieri per aver violentato a Rimini una turista danese di 26 anni. Lo riporta l’Ansa.

L’episodio sarebbe avvenuto domenica all’alba e non si tratterebbe del primo tentativo di violenza da parte dell’uomo, già conosciuto dalle forze dell’ordine e già denunciato tre volte per lo stesso reato.

Rimini, arrestato ambulante bengalese per violenza sessuale

Nel corso della notte tra domenica e lunedì, l’uomo è stato sottoposto a fermo come indiziato per la violenza sessuale sulla turista danese, fermo che questa mattina è stato convalidato dal Gip del tribunale di Rimini.

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, intorno alle 5.30 del lunedì l’uomo avrebbe notato la donna mentre rientrava in albergo, da sola, su viale Regina Margherita. Avvicinatosi in sella a una bici, le avrebbe prima rivolto qualche complimento, quindi sarebbe passato all’aggressione fisica, iniziando a toccare la donna nelle parti intime. Liberatasi dalla presa dell’uomo, la turista danese si sarebbe rifugiata, ancora in fase di choc, in un bar, chiedendo l’intervento dei carabinieri.

Sarebbero state proprio le testimonianze di un avventore del bar e del barista a indirizzare le indagini sul venditore ambulante, avvistato nella zona pochi minuti prima dell’accaduto.

Carabinieri NAS
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it/

Rimini, due episodi di violenza in pochi giorni

Già in precedenza il venditore bengalese era stato denunciato per violenza sessuale, in due casi nei confronti di donne maggiorenni, in un caso nei confronti di una minorenne.

Si tratta del secondo episodio di violenza a Rimini in pochi giorni, dopo quello addebitato a due allievi della scuola di polizia, che però negano ogni tipo di violenza nei confronti della vittima, che in quel caso sarebbe stata consenziente.

ultimo aggiornamento: 30-08-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X