Le tariffe telefoniche sono pronte a subire dei rincari. Gli aumenti sono previsti per Tim, Vodafone e Wind. Gli ultimi aggiornamenti.

MILANO – Il mese di giugno potrebbe portare dei rincari per quanto riguarda le tariffe telefoniche. Tim, Vodafone e Wind stanno valutando la possibilità di aumentare di circa due euro la propria offerta per cercare di rinfoltire un po’ le proprie casse.

Le tre aziende, infatti, arrivano da un periodo di offerte stracciate per contrastare il dominio sul mercato di Iliad. Questo ha portato le società ad alzare di un minimo le proprie proposte con il rischio di perdere i clienti che erano stati acquisiti nell’ultimo periodo.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Vodafone
fonte foto https://www.facebook.com/vodafoneit/

Tariffe telefoniche, le offerte diventano più care: le ultime

Guardando in casa Tim il ‘rincaro‘ dovrebbe avvenire per le vecchie tariffe. Dal 13 giugno è previsto un aumento di 2 euro al mese per tutti i clienti che hanno deciso di scegliere una delle proposte passate. Ma per chi vuole disdire ci sono due possibilità: o integrare l’offerta con Minuti illimitati gratis oppure 20Giga gratis per 1 anno.

Anche Vodafone si prepara ad aumentare le proprie tariffe. Dal 27 luglio in caso di esaurimento del credito la compagnia telefonica ti permetterà di navigare e di chiamare normalmente. Il tutto a soli 0,99 euro per 24 ore e per un massimo di 48 ore consecutive. L’aumento, invece, è di 1,98 euro ed è previsto dal 27 giugno. Per cercare di venire incontro al cliente c’è la possibilità di aggiungere 20 Giga al mese per un anno.

La Wind il rincaro l’ha messo solo sull’offerta Noi Unlimited+ che dal 5 giugno 2019 è diventata di due euro in più rispetto al precedente. Ma i piccoli rincari sono previsti anche per le nuove proposte che possono già essere scelte dai clienti visto che ormai siamo entrati in estate. Una concorrenza nel mondo della telefonia che non fa bene sicuramente ai clienti.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/vodafoneit/


Bollette, aumenta il prezzo della luce, scende quello del gas

Ex Ilva, l’ultimatum di ArcelorMittal: Senza immunità chiuderemo il 6 settembre