Volete richiedere la rinegoziazione del mutuo ma non sapete come funziona? Volete sapere quanto costa effettuarla? Qui ve lo spieghiamo

La rinegoziazione del mutuo altro non è che la modifica delle condizioni contrattuali con la banca che ha erogato il mutuo stesso. Rinegoziare il mutuo, però, non è un obbligo per l’istituto bancario, ma può rientrare nella sua politica azienda accettare o meno la richiesta.

QUANTO COSTA RINEGOZIARE IL MUTUO?

L’obbligo della banca, nel caso in cui accettasse la rinegoziazione del mutuo, è di attuarla con una semplice scrittura privata. Non sarà necessario, quindi, passare nuovamente per il notaio. Questo perché rinegoziare il mutuo è un’operazione che deve avvenire senza spese e, quindi, la banca non deve applicare nessuna commissione all’operazione e non deve scrivere un nuovo contratto di mutuo.

HO IL MUTUO CARTOLARIZZATO, COME FACCIO A RICHIEDERE LA RINEGOZIAZIONE DEL MUTUO?

Nel caso in cui il mutuo sia stato cartolarizzato, ovvero ceduto dalla banca principale ad un’altra banca, non ci sono problemi con la rinegoziazione. Perché il rapporto principale resta quello tra il debitore e la banca che ha emesso il mutuo ed a cui continua a pagare le rate.

HANNO RIFIUTATO LA MIA RICHIESTA, COME POSSO FARE?

Se la banca non accetta la richiesta di rinegoziare le condizioni del mutuo, il debitore potrà arrivare la leva della concorrenza, andando a cercare sul mercato bancario un’offerta con condizioni più interessanti. A quel punto sarà possibile o chiedere la surroga del mutuo, ovvero trasferire il mutuo ad un’altra banca che propone condizioni migliori, oppure fare presente il tutto alla banca, la quale per non perdere un cliente potrebbe permettere la rinegoziazione del mutuo.

certificato_unicasim

ultimo aggiornamento: 01-02-2017


Come calcolare l’ammontare della rata del mutuo?

Padoan alla UE: “Consolidamento dei conti: lotta all’evasione e tagli di spesa”