Morte George Floyd, Minneapolis risarcirà la famiglia con 27 milioni di dollari. Lo ha deciso l’amministrazione.

NEW YORK (STATI UNITI) – Morte George Floyd, Minneapolis pagherà un risarcimento alla famiglia di 27 milioni di dollari. La decisione è stata presa all’unanimità dall’amministrazione dopo aver trovato un accordo con i parenti più stretti dell’afroamericano ucciso lo scorso maggio.

Fondo che servirà a finanziare il memoriale sorto spontaneamente all’incrocio fra la 38esima strada e Chicago Avenue, attualmente trasformato in area libera cittadina dalla comunità.

“La vita degli afroamericani conta”

Soddisfazione da parte del legale della famiglia Floyd. “Abbiamo ottenuto il più alto risarcimento mai concesso per una causa legata all’assassinio di un afroamericano da parte di un poliziotto – le parole di Ben Crump, riportate da La Repubblical’orrore della morte di George, testimoniata dal video visto da milioni di persone nel mondo, ha provocato un’innegabile domanda di giustizia e cambiamento. Il messaggio di questo accordo cruciale: la vita degli afroamericani conta. La brutalità nei loro confronti deve finire“.

Per chi lo amava – ha aggiunto il fratello Rodney – l’eredità di George consiste nel suo ottimismo, la convinzione di poter sempre migliorare le cose. Ecco cosa fa questo accordo: restituisce fiducia nella giustizia ai cittadini di Minneapolis e si appresta a diventare un faro per tutte le comunità afroamericane del Paese“.

Morte George Floyd
01/06/2020 Stati Uniti – proteste per la morte di George Floyd Imago//Image nella foto: proteste

La morte di George Floyd

George Floyd è morto il 25 maggio 2020, ucciso da un poliziotto bianco che per oltre otto minuti ha tenuto premuto un ginocchio sul collo. Una vicenda che ha provocato molte proteste negli Stati Uniti.

La decisione di Minneapolis potrebbe aprire una nuova strada negli Usa. Lo Stato ha deciso di approvare all’unanimità un risarcimento da 27 milioni di dollari per la famiglia della vittima. Un fondo che servirà a completare alcune idee nate subito dopo la scomparsa dell’afroamericano.


L’Aifa autorizza il vaccino Johnson and Johnson

Zona rossa, arancione e gialla: cosa si può fare e cosa no. Le regole