Il 93enne colpevole di truffa ha finto di essere stato detenuto nei campi di concentramento per ottenere un cospicuo indennizzo.

Il protagonista della vicenda è Eugeniusz Gadomski, un 93enne di origine polacca colpevole di aver commesso una truffa ai danni del Paese. Le forze dell’ordine polacche sono alla ricerca dell’uomo in quanto si sarebbe appropriato di un “indennizzo significativo” fingendosi un ex detenuto nei campi di concentramento.  

Tra le vittime dell’inganno, anche diverse donne che hanno creduto alle bugie dell’uomo. Raccontava di essere stato detenuto all’interno dei campi di concentramento durante il periodo nazista, e per questo motivo ha ricevuto un indennizzo da parte dello Stato. 

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Chi è il truffatore

Si chiama Eugeniusz Gadomski, ha 93 anni, e non è mai entrato in nessun campo di sterminio nazista. La sua colpa è inoltre quella di aver sedotto e truffato diverse donne che hanno creduto alle sue bugie. L’uomo, ad oggi, è latitante da ben 24 anni. 

Campo di concentramento Auschwitz

Le forze dell’ordine polacche sono ancora alla ricerca dell’uomo. Secondo quanto riferito dal giornale Wyborcza, la polizia di Varsavia ha anche indetto un appello affinché – nel caso dovesse essere avvistato – Eugeniusz Gadomski venga segnalato immediatamente alle forze dell’ordine. 

La diabolica truffa messa in atto dall’uomo gli ha permesso di accedere ad un “indennizzo significativo”, spettante alle vittime dei campi di concentramento. Secondo quanto appreso, Gadomski è noto alle forze dell’ordine per i suoi reati a danno di persone vulnerabili. Il suo modus operandi è quello dell’estorsione di denaro. 

L’ispettore di polizia del distretto Bielany di Varsavia, Elwira Kozlowska, ha dichiarato: “Ha ingannato molte donne single, una delle quali ha riportato gravi ferite”. Già dal lontano 1998 le forze dell’ordine sono alla ricerca dell’uomo, che pare introvabile.  

Cambiando spesso il suo aspetto fisico, è riuscito a sfuggire alle forze dell’ordine. Gli inquirenti descrivono Eugeniusz Gadomskigli come un uomo “magro”, “alto circa un metro e 70-75”, con “mani grandi e ben curate” e che “di solito indossa abiti”.  

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 21-11-2022


Terremoto in Indonesia: 46 morti e 300 i feriti

Monopoli, 13enne si suicida nel bagno di casa