Maxi rissa a Pessano con Bornago, nel Milanese: morto un ragazzo di 22 anni. Un ragazzo di 16 anni ricoverato con ferite alla testa.

Finisce in omicidio una rissa scoppiata nella serata di mercoledì a Pessano con Bornago, nel Milanese. La vittima è un ragazzo di 22 anni, ucciso a coltellate. È ferito ma non è in pericolo di vita un altro ragazzo coinvolto nella rissa. Si tratta un sedicenne che ha riportato ferite alla testa, causate probabilmente da spranghe e bastoni.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Dramma a Pessano con Bornago, nel Milanese: un ragazzo di 22 anni è morto in una rissa

È successo tutto nella serata di mercoledì a Pessano con Bornago. Non sono chiare le dinamiche della vicenda né i motivi della rissa. Quando sono arrivati sul posto, i soccorritori hanno trovato il ragazzo di 22 anni a terra, già privo di sensi, con ferite profonde al torace. I soccorritori hanno prestato i primi soccorsi al giovane e lo hanno trasportato in Pronto Soccorso, dove è morto poco dopo il suo arrivo.

È in gravi condizioni ma non in pericolo di vita un altro ragazzo che ha preso parte alla rissa. Si tratta di un sedicenne che ha riportato ferite alle testa. Il ragazzo è stato portato in ospedale da alcuni amici.

Polizia
Polizia

Gli accertamenti e le indagini degli inquirenti: caccia al killer

Sono in corso gli accertamenti da parte dei carabinieri, al lavoro per individuare le persone che hanno preso parte alla rissa. Stando a quanto riferito dalla stampa locale, sul luogo dell’omicidio, quello della rissa, il parco di via Vigna, i militari dell’Arma hanno trovato bottiglie di vetro, sassi, bastoni, spranghe e un coltello, che potrebbe essere quello usato per colpire il 22enne.

L’ipotesi degli inquirenti è che si tratti di un regolamento di conti o di una spedizione punitiva. Sarebbero almeno venti i ragazzi che hanno preso parte alla rissa. Gli investigatori lavorano per ricostruire il quadro e risalire all’identità della persona che ha sferrato i fendenti contro il ragazzo di 22 anni, uccidendolo.

Agguato nel Barese, morto un uomo di 31 anni

Nella serata di mercoledì 29 settembre un uomo di 31 anni è morto nel Barese in un agguato. La vittima, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, era a bordo di un monopattino quando il killer ha aperto il fuoco uccidendolo. E’ in corso un’indagine per accertare meglio l’accaduto.

ultimo aggiornamento: 30-09-2021


Covid, ragazza di 20 anni morta dopo il vaccino: emorragia cerebrale e coaguli di sangue

Colpo di scena nell’inchiesta sulla tragedia del Mottarone. Un dipendente segnalò i problemi, fu minacciato di licenziamento