Incendio a Settebagni, ritardi sulla tratta Roma-Firenze

Incendio a Settebagni, ritardi sulla tratta Roma-Firenze

Ritardi sulla tratta Roma-Firenze per un incendio a Settebagni. Disagi per i pendolari con alcuni convogli che sono stati cancellati.

ROMA – Ritardi sulla tratta Roma-Firenze per un incendio a Settebagni, alle porte della Capitale. Non si è aperto nel migliore dei modi il martedì 3 marzo per i pendolari alle prese con i disagi ferroviari per questo rogo. In particolare i problemi si stanno registrando sulla linea dell’Alta Velocità a media e lunga percorrenza e su convogli regionali da e per la Capitale.

Alcuni treni sono stati cancellati mentre altri hanno subito variazione d’orario con treni che hanno registrato anche 90 minuti di ritardo. Le autorità competenti sono al lavoro per cercare di spegnere le fiamme e ripristinare l’intero servizio.

Indagini in corso

Non è la prima volta che un episodio simile viene registrato a Roma. Già in passato un altro incendio aveva procurato diversi disagi sulla tratta ferroviaria tra la Capitale e Firenze con la Procura che ha aperto un’indagine per cercare di ricostruire meglio quanto accaduto.

Al momento nessuna ipotesi è esclusa. Si pensa ad un incidente ma non si esclude neanche un atto volontario che aveva come obiettivo proprio creare disagi al trasporto ferroviario. Indagini in corso per cercare di ricostruire meglio l’accaduto.

Frecciarossa
fonte foto https://twitter.com/followthewabbit

Ripresa la circolazione nel Lodigiano

Il trasporto ferroviario, intanto, è stato ripristinato nel Lodigiano. A diverse settimane dal tragico incidente, Rfi ha comunicato la ripresa dell’intero servizio su tutta la linea. Una buona notizia per una zona che da giorni combatte con il Coronavirus.

Da tempo si cerca una ripartenza e il via libera al convoglio potrebbe essere il primo passo verso la ripresa. Il percorso è ancora lungo ma c’è voglia di ritornare ad una vita normale dopo diverse settimane difficili tra incidente ferroviario e coronavirus, due episodi che hanno messo in ginocchio un’intera Regione e non solo.

fonte foto copertina https://twitter.com/followthewabbit

ultimo aggiornamento: 03-03-2020

X