Primarie PD, Marco Minniti ritira la candidatura a segretario

Primarie PD, Marco Minniti ritira la candidatura

Marco Minniti ha ufficializzato la decisione di ritirare la sua candidatura per le primarie del Pd. “Spero emerga leadership forte”.

ROMA – Marco Minniti ha ufficializzato la sua decisione di ritirarsi dalla corsa per la segreteria del Partito Democratico. “Quando ho dato la mia disponibilità alla candidatura, sulla base dell’appello di tanti sindaci e di molti militanti che mi hanno incoraggiato e che io ringrazio moltissimo, quella scelta poggiava su due obiettivi: unire il più possibile il nostro partito e rafforzarlo per costruire un’alternativa al governo nazionalpopulista“, ha fatto sapere l’ex ministro dell’Interno in una lettera.

Il ruolo marginale dei renziani

Una decisione un po’ sorprendente che avrebbe una motivazione precisa: il ruolo marginale dei renziani. Molti seguaci dell’ex premier non sono convinti di questa candidatura e proprio questa indecisione ha portato Minniti a rivalutare la sua presenza nella corsa a segretario.

Matteo Renzi
Matteo Renzi (fonte foto https://twitter.com/MediasetTgcom24)

Primarie PD, Minniti ritira la candidatura. Le perplessità di Zingaretti

Il passo indietro di Minniti ha spiazzato gli altri candidati che chiedono maggiore chiarezza e trasparenza. “Per il PD – dichiara Zingaretti riportato da Sky TG 24sono preoccupato e allarmato. Spero che non sia un gioco per distruggere il partito“.

Emerge una maggiore tranquillità tra gli altri esponenti in corsa per la segreteria del Partito Democratico. Da Martina a Boccia preferiscono andare avanti per la loro strada senza guardare in casa degli altri.

Le ultime indiscrezioni parlano di un possibile passo indietro tra parte di Marco Minniti per una posizione non chiara da parte dei renziani ma l’ex premier con un comunicato stampa ha voluto togliersi fuori da qualsiasi eventuale responsabilità.

Matteo Renzi – si legge nella nota riporta da Sky TG24 – ha comunicato ufficialmente oltre un mese fa che sarebbe stato fuori dal dibattito interno del Partito Democratico. E in queste settimane si è attenuto rigorosamente a questo principio. Ogni fantasiosa ricostruzione sul ruolo di Renzi nel congresso PD è dunque destituito di ogni fondamento“.

fonte foto copertina https://twitter.com/MPenikas

ultimo aggiornamento: 06-12-2018

X