Fernando Torres appende gli scarpini al chiodo. Il ritiro è stato annunciato dallo stesso calciatore con un post su Twitter.

MADRID (SPAGNA) – Fernando Torres si ritira. L’annuncio a sorpresa è arrivato dallo stesso calciatore che su Twitter ha dato appuntamento a domenica 23 giugno 2019 in conferenza stampa, dove spiegherà i motivi di questa scelta a sorpresa: “Devo comunicare una cosa molto importante – scrive l’ex giocatore di Milan e Atletico – dopo 18 eccitanti anni, è arrivato il momento di mettere fine alla mia carriera. Spiegherò tutto nel dettaglio nella conferenza stampa“.

Di seguito il tweet di Fernando Torres

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

https://twitter.com/Torres/status/1141934249362124801

Fernando Torres si ritira, la carriera del giocatore spagnolo

E’ stata sicuramente una carriera ricca di soddisfazioni per Fernando Torres che da tutti è stato soprannominato El Nino. Sin da 16 anni ha iniziato a scrivere le pagine di storia dell’Atletico Madrid, diventando due anni dopo il capitano più giovane del club Colchoneros.

Una lunga militanza in Spagna prima di passare nel 2007 al Liverpool. E anche con i Reds scrive pagine di storie in ben cinque stagioni. Conclusa la sua esperienza con la squadra inglese, Torres decide comunque di restare in Inghilterra e accettare la proposta del Chelsea. Con i Blues inizia un periodo non proprio eccezionale della sua lunga carriera da calciatore. Tre anni non dimenticabili a Londra prima di un piccolo passaggio in Italia per sei mesi al Milan.

Esperienza non fortunata in Italia (1 gol in 10 partite) e così Torres ritorna a casa a Madrid. Con l’Atletico riesce a ritrovare il feeling con il gol che mancava ormai da diverso tempo anche se nel 2018 decide di provare l’esperienza giapponese. Un anno al Sagan Tosu prima di annunciare a sorpresa il ritiro. E non è escluso che ora per lui si possa aprire una carriera da allenatore e chissà se nel destino ci sarà proprio l’Atletico Madrid.

TAG:
calcio news

ultimo aggiornamento: 21-06-2019


L’analisi di Pedullà: “Milan, oggi giorno chiave per Veretout”

Gli ex Nocerino e Legrottaglie sul Milan: “Servono calciatori di livello”