La riunione M5s sul Quirinale. L’ex premier Conte: “Ciascuno sarà chiamato ad esprimere un voto importante”.

ROMA – Riunione M5s sul Quirinale. Il presidente Conte, come riportato dall’Ansa, ha ricordato ai parlamentari che “ciascuno sarà chiamato ad esprimere un voto importante perché si inciderà su un passaggio determinate per il nostro Paese […]“.

Ma questo voto sarà ancora più importante e determinante se ci presenteremo in Aula compatti – ha detto l’ex premier in questa assemblea – e ci ritroveremo a condividere tutti insieme la scelta che saremo chiamati ad operare […]“.

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Conte: “Non è il momento di fare nomi”

L’ex premier ha preferito non sbilanciarsi sul proprio candidato. “In questo momento non è il caso di fare nomi – ha ammesso Conte – da qui a fine mese potrà davvero succedere di tutto […]. Io ho avuto vari incontri con i leader delle forze politiche e non ho fatto nomi“.

Sarebbe prematuro – ha aggiunto – al massimo ora si può parlare di profili. Di nomi ne verranno fuori diversi, ma non agitiamoci. Il nostro confronto proseguirà nei prossimi giorni e decideremo tutti insieme […]“.

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

“Evitiamo di presentarci in Aula divisi”

Il presidente dei pentastellati ha ricordato come “ci sono state varie riunioni per affrontare le questioni preliminari, prevalentemente di metodo che poi discuteremo insieme nell’assemblea congiunta. Lavorerò costantemente con i capigruppo, che potranno così puntualmente aggiornarvi, fermo restando che avremo altre riunioni per fare il punto della situazioni e muoverci insieme. Questo mi consentirà di acquisire le vostre valutazioni e sensibilità“.

In conclusione del suo intervento Conte ha sottolineato come “siamo il partito di maggioranza relativa e abbiamo il dovere di responsabilità e credibilità verso il nostro Paese. Evitiamo di dare l’immagine di andare in ordine sparso oppure un Movimento diviso. Lavoriamo affinché vi sia un’unica linea compatta“. E nei prossimi giorni si proverà a ricucire qualsiasi spaccatura all’interno del partito.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 04-01-2022


Scuola, la proposta delle Regioni: la Dad con 4 o più casi nella stessa classe

Ex Ilva, con il Milleproroghe 575 milioni per la decarbonizzazione. Fondi ‘sottratti’ all’attività di bonifica