Rivoluzione Ferrari, Arrivabene non rinnova. Binotto il primo nome per il futuro

Giallo in casa Ferrari, Maurizio Arrivabene lontano dal rinnovo. Al suo posto potrebbe arrivare Mattia Binotto.

Continuano a rincorrersi le voci sul possibile addio di Arrivabene alla Ferrari. Secondo quanto emerso, il team principal non avrebbe trovato l’accordo con la scuderia del Cavallino rampante e sarebbe pronto a lasciare il posto a Mattia Binotto, direttore tecnico della scuderia della Rossa.

Ferrari, Maurizio Arrivabene pronto a lasciare la Scuderia

La notizia è stata rilanciata da La Gazzetta dello Sport e da Sky Sport, secondo cui Arrivabene sarebbe pronto a lasciare la rossa di Maranello dopo i contrasti emersi con parte della scuderia nel corso dell’ultima – e deludente – stagione di una Ferrari che avrebbe dovuto correre per il titolo e che invece, anche a causa di diversi errori ai vertici, ha lasciato troppo presto la bagarre con Hamilton e compagni.

Ferrari, al posto di Arrivabene potrebbe arrivare Mattia Binotto

L’erede di Arrivabene dovrebbe essere Mattia Binotto, direttore tecnico della Ferrari. Stando a quanto raccolto, le trattative tra la Ferrari e Arrivabene sarebbero ancora in corso ma l’esito sembra ormai scontato. Lo stesso Binotto sembrava a un passo dall’addio dopo aver ricevuto offerte importanti dalla Renault e dalla Mercedes.

FORMULA 1 SEBASTIAN VETTEL FERRARI
FORMULA 1 SEBASTIAN VETTEL FERRARI

Chi è Maurizio Arrivabene: la carriera

Arrivabene potrebbe dunque lasciare dopo quattro stagioni ai vertici della Ferrari, quattro anni nei quali la Rossa ha vissuto all’ombra della Mercedes, in parte per il rendimento non sempre impeccabile di Vettel e in parte per alcuni errori commessi proprio dalla Scuderia in fase di progettazione e gestione delle singole gare. Il finale di stagione avrebbe portato alla ribalta il contrasto tra Arrivabene e Binotto, con la Ferrari costretta a sacrificare uno dei due per la serenità all’interno dell’ambiente.

Nato a Brescia il 7 marzo 1957, Maurizio Arrivabene si è formato alla Philip Morris, della quale sarebbe diventato prima direttore e poi addirittura vice presidente. Nel 2012 entra nel consiglio di amministrazione della Juventus per poi iniziare la sua avventura alla Rossa per volere di Sergio Marchionne.

Nuova Ferrari F1 2018
Fonte immagine: https://www.facebook.com/ScuderiaFerrari/

Chi è Mattia Binotto

In Ferrari dal 1995, Mattia Binotto è un prodotto del vivaio della Ferrari. Si è formato proprio alla Rossa di Maranello dove ha iniziato a lavorare alla squadra dei test e proprio qui ha contribuito a suo modo a far nascere la vettura che tra la fine degli anni Novanta e i primi anni del Duemila avrebbe dominato la scena della Formula 1.

Diventa prima ingegnere motorista e poi responsabile delle operazioni Kers, un ruolo particolarmente delicato per mantenere la Rossa competitiva di fronte a una grande innovazione nel mondo dei motori.

ultimo aggiornamento: 07-01-2019

X