Rivoluzione nella mobilità a Milano: nuovi limiti di velocità e altre novità
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Rivoluzione nella mobilità a Milano: nuovi limiti di velocità e altre novità

traffico auto

Le ultime novità sulla mobilità a Milano: nuove ZTL, limiti di velocità a 30 km/h vicino alle scuole e aggiornamenti sulle aree B e C.

Il Comune di Milano ha introdotto significative modifiche alla regolamentazione della mobilità urbana con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’aria e aumentare la sicurezza nelle zone scolastiche. Ecco le principali modifiche.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

autostrada

Le nuove zone ZTL e i limiti di velocità a Milano

Una delle misure più rilevanti, come riportato da Gazzetta.it, è l’istituzione di una zona a traffico limitato (ZTL) attiva 24 ore su 24 nel prestigioso “quadrilatero della moda“.

Questa area sarà accessibile solo ai residenti, ai veicoli autorizzati e ai servizi essenziali. Inclusi i mezzi per la consegna a domicilio e il trasporto di prodotti alimentari deperibili.

Parallelamente, il Comune ha annunciato l’implementazione di limiti di velocità ridotti a 30 km/h in prossimità di un centinaio di istituti scolastici.

Questa decisione mira a ridurre il rischio di incidenti in zone ad alta frequenza di bambini e giovani, contribuendo così a creare un ambiente urbano più sicuro e vivibile.

Mobilità a Milano: aggiornamento delle aree B e C

Un’altra novità riguarda le modifiche alle regole di accesso per le aree B e C, con specifici rinvii dei divieti di circolazione per alcune categorie di veicoli in risposta alle normative europee e ai cambiamenti socio-economici.

Le moto e i ciclomotori alimentati a miscela Euro 2 e i veicoli a gasolio Euro 2 vedranno posticipato il divieto di accesso fino al 1° ottobre 2025.

Inoltre, sarà ancora possibile l’ingresso in queste aree con veicoli diesel Euro 6 precedenti allo standard Euro 6 D-temp fino al 30 settembre 2028.

Queste modifiche sono pensate per facilitare la transizione verso una mobilità più sostenibile senza gravare eccessivamente su cittadini e imprese locali.

Infine, il Comune di Milano sta anche lavorando per aumentare il numero di stalli blu, a pagamento, nelle vicinanze delle nuove stazioni della metropolitana M4. Quindi, promuovendo l’uso dei mezzi pubblici e riducendo il traffico veicolare nel centro città.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2024 18:27

Grande opposizione tedesca ai dazi sulle auto elettriche cinesi

nl pixel