Roberto Fico: “Rinuncio totalmente alla mia indennità di funzione”

Il neo presidente della Camera, Roberto Fico, annuncia: “L’epoca dei privilegi è finita, dobbiamo tagliare i costi della politica“.

Come da promessa nel giorno della sua elezione, Roberto Fico, neo presidente della Camera, ha quest’oggi annunciato al Tg1 di voler rinunciare ai privilegi della sua carica.

Queste alcune delle sue dichiarazioni: “Rinuncio totalmente alla mia indennità di funzione da presidente della Camera. L’epoca dei privilegi è finita, dobbiamo tagliare i costi della politica e razionalizzare i costi della Camera“.

La rinuncia di Fico è ai 4223 euro netti di indennità di funzione che si aggiungono allo stipendio di base dei deputati. Quest’ultimo ammonta a 5000 euro netti, ma i Cinque stelle si sono impegnati a restituirne la metà.

Roberto Fico: “Lotta alla povertà è una priorità

Una decisione, quella di Fico, che era stata in parte anticipata negli scorsi anni dai presidenti Boldrini e Grasso, che avevano rinunciato al 30% del proprio stipendio.

Fico ha poi aggiunto: “Ho fiducia nel presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Con lui ho avuto un colloquio molto cordiale e sono sicuro che saprà trovare la strada giusta. Il reddito di cittadinanza? La lotta alla povertà è una priorità del nostro Paese. Bisogna dare sostegno a chi è in difficoltà. Il Parlamento deve ragionare in questo modo“.

Infine, Fico ha promesso: “Sarò il presidente di tutti: garanzia di maggioranza e opposizione“.

 

Roberto Fico
L’abbraccio tra Roberto Fico e Luigi Di Maio (fonte foto https://twitter.com/RLP_CAMPANIA)

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 26-03-2018

Mauro Abbate

X